I talenti della Primavera nerazzurra: Rodrigo Alborno

I talenti della Primavera nerazzurra: Rodrigo Alborno


Nel nostro excursus tra i giovani nerazzurri è la volta oggi di Rodrigo Alborno Ortega.

Nato ad Asuncion (Paraguay) il 13 agosto 1993, Rodrigo inizia la sua carriera nelle giovanili dell’Atlàndida nel quartiere di Barrio Obrero. A 14 anni passa alla Libertad dove riesce a raggiungere precocemente la prima squadra. tra il 2010 ed il 2011 disputa infatti ventiquattro partite, di cui quattro in Libertadores, mettendo anche a segno due reti. Nell’estate 2011 l’Inter riesce a superare una folta concorrenza acquistando il cartellino del giocatore per una cifra tra il milione ed il milione e mezzo di euro.

Giocatore mancino, Alborno in patria gioca in posizione avanzata, sia da mezzo sinistro in un centrocampo a tre che da attaccante esterno, sfruttando la buona corsa e l’ottimo tiro, potente e preciso.

A Milano viene invece impostato da Stramaccioni come esterno basso trovando qualche difficoltà in fase difensiva. Nonostante i problemi di ambientamento Alborno disputa complessivamente diciannove partite in Campionato ed è tra i protagonisti anche nella Next Generation Series.

Nella prossima stagione con molta probabilità resterà in Primavera con Bernazzani per completare il suo percorso di adattamento sia a livello umano che a livello tecnico-tattico, prima di spiccare poi il volo verso il calcio professionistico.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy