Thiago Motta: "I miei compagni ne usciranno"

Thiago Motta: “I miei compagni ne usciranno”


Da quando è partito alla volta di Parigi lasciando la regia del centrocampo interista sguarnita, Thiago Motta ha lasciato un vuoto che i suoi sostituti non hanno ancora colmato. Infatti, un po’ per scelta tecnica, vedi Palombo, un po’ per infortunio, vedi Guarin, i colpi del mercato invernale sono stati fin qui pressoché inutili alla causa nerazzurra. Sarà un caso che l’addio di Thiago Motta sia coinciso con la debacle dell’Inter? Molti sostengono che non sia così, ma i numeri e i risultati sono dalla parte dei nostalgici dell’italo-brasiliano. Ultimamente, per sostituire Motta, Ranieri sta dando fiducia incondizionata a Dejan Stankovic, apparso piuttosto in apnea soprattutto al cospetto di un centrocampo dinamico come quello napoletano al San Paolo. Ma anche a Marsiglia le cose non andarono meglio. Qualche apparizione in più rispetto ad inizio stagione per Andrea Poli, ma il tecnico testaccino preferisce l’esperienza del serbo, con l’Inter che continua a subirne le conseguenze. Palombo, dopo il naufragio dell’Olimpico con la Roma, non pervenuto.

Ecco che dal ritiro della Nazionale Azzurra, Thiago Motta cerca di spiegare la situazione in casa Inter: “Mi dispiace tantissimo, ma non credo che sia colpa della mia partenza perché un giocatore solo non può pesare così tanto. Non riescono a venire fuori dalla crisi, mi dispiace troppo ma penso che alla fine sapranno uscirne“. Thiago è in Francia da appena un mese e si è da subito inserito bene nell’ambiente: “Ho fatto una scelta, sono contento perché a Parigi mi sento come a casa mia. Sono comunque entusiasta della scelta che ho fatto e ne ho ampiamente spiegato i motivi. Ora sono felice al PSG“. Al regista di Prandelli, non sembra mancare molto il calcio italiano, soprattutto dopo aver visto quanto successo durante e dopo Milan-Juventus della scorsa giornata di campionato: “Ho visto pochissimo, venti minuti di TV e poi ho spento. Sono due squadre importantissime che hanno giocato un grande match, punto“.

Non è difficile credere al fatto che, in questo momento, Thiago Motta stia bene lontano dall’Italia. A Parigi ha trovato un progetto che probabilmente già quest’anno lo porterà a vincere la Ligue 1, a differenza di quanto lasciato a Milano, ovvero tanta confusione e incertezza sui programmi societari.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy