Biabiany, da terza scelta ad arma in più per Mancini