Il Mancio e l'Aeroplanino, ai campioni non serve la gavetta