Calciomercato Inter: se salta Gudmundsson colpo dal Barcellona

L’Inter lavora senza sosta sul mercato. Il primo nome in lista è Gudmundsson ma se dovesse saltare c’è il sostituto. Di seguito riportato il nome

La squadra di Simone Inzaghi continua a festeggiare la vittoria dello scudetto avvenuta con cinque giornate di anticipo. Nel frattempo, la società nerazzurra lavora sulle possibili mosse di mercato estivo sia in entrata che in uscita.

L’obiettivo è quello di continuare a vincere. Di conseguenza bisogna migliorare e rendere ancora più competitiva la squadra per cercare di arrivare quanto più possibile infondo alle varie competizioni che l’Inter dovrà affrontare il prossimo anno.

Mercato Inter, spunta il nome di Vitor Roque per l’attacco

Un reparto che l’Inter deve potenziare è quello in attacco soprattutto perché il nome di Arnautovic viene dato in partenza. La prima idea è Gudmundsson, ma se la dirigenza nerazzurra non dovesse arrivarci spunta una vista alternativa. Si tratta, infatti, di Vitor Roque, giocatore classe 2005 del Barcellona. Di seguito sono riportate tutte le novità.

Nuova pista per l'Inter, si parla di Vitor Roque
Vitor Roque (LaPresse)- spaziointer.it

Secondo quanto riportato da La Gazzetta Dello Sport, tra il talento brasiliano e il tecnico dei blaugrana Xavi i rapporti sarebbero tesi. Per questo motivo l’ex Athletico Paranaense sarebbe stato offerto alla squadra di Inzaghi dal momento che si considera la permanenza in Cataloglia dell’allenatore Xavi.

Il giovane talento è costato sessanta milioni di euro complessivi alla squadra spagnola, in quanto era considerato un “craque”. Nonostante questo, però, ha trascorso gran parte della stagione ai margini deludendo un po’ le aspettative e collezionando solo undici presenze di cui due da titolare.

Come riportato dal giornale precedentemente citato, in questi giorni, all’Inter è stata proposta l’ipotesi di un arrivo in prestito ed evidentemente il ragazzo è convinto di riuscire a ritagliarsi uno spazio nella rosa nerazzurra.

Impostazioni privacy