Inter-Atalanta, l’opinionista non ha dubbi: “Il rigore non c’era”

L’opinionista torna a parlare di Inter-Atalanta. “Il rigore non c’era”, nessun dubbio sull’episodio di ieri sera.

Il popolo nerazzurro vive un momento storico. Dopo aver battuto l’Atalanta per 4-0, l’Inter conferma la superiorità su ogni avversaria e allunga a +12 sulla Juventus, che nel giro di poche settimane ha visto i nerazzurri volare e rifilare poker a diverse squadre. Un campionato a parte quello dei ragazzi di mister Simone Inzaghi che in campionato sono stati impeccabili e hanno manifestato il loro grande stato di forma anche in Champions League.

Inter: Dimarco esulta al gol
Federico Dimarco esulta dopo il gol – LaPresse – spaziointer.it

La serata di ieri non lascia troppo spazio agli episodi, visto il risultato schiacciante, ma le polemiche non sono mancate e gli episodi che hanno messo in difficoltà il VAR ci sono stati. Nonostante i dubbi in alcune situazioni, il club nerazzurro ha offerto una grande prova contro una delle squadre più in forma nelle ultime settimane. Contro il Milan, i ragazzi di mister Gasperini avevano già evidenziato qualche debolezza, ma un finale così netto a San Siro ieri non se lo sarebbe aspettato nessuno.

Sabatini non ci sta: “Rigore inesistente, giocatore condizionato”

Sandro Sabatini non ci sta. Il noto giornalista sportivo non ha preso bene la decisione che ha visto la squadra arbitrale assegnare il rigore all’Inter e ha espresso la sua opinione in merito ai microfoni di Radio Radio – Lo Sport, in diretta. Ecco quanto detto dall’opinionista ed evidenziato dalla nostra redazione:

Dopo il rigore assegnato, è evidente che l’Atalanta abbia smesso di giocare e finito la serata con un allenamento. Ho sentito le dichiarazioni dell’amministratore delegato Luca Percassi e dico che quel rigore per me non c’era. Quando un assistente sbandiera condiziona il giocatore e gli crea qualcosa di imprevisto, non c’era nemmeno l’intervento VAR”.

Sabatini ritiene che il buon senso avrebbe dovuto prevalere e non è convinto della recriminazione dell’Atalanta sul gol annullato. Pertanto, il giornalista si è complimentato con l’Inter per la vittoria ottenuta e gli episodi in una serata decisa da una grande squadra hanno un peso relativo. I nerazzurri vedono la seconda stella ancora più vicina e la volontà è quella di andare avanti anche in Champions League, dove l’Atletico Madrid vuole ribaltare tutto al Wanda Metropolitano e mister Diego Simeone non intende lasciare facilmente una competizione come questa. I giochi sono aperti, ma la gara di andata conferma che questa Inter può lottare con chiunque grazie alla consapevolezza dei propri mezzi.

Impostazioni privacy