“Fuori rosa”, futuro scritto per un obiettivo dell’Inter: Marotta gongola

L’obiettivo dell’Inter è nel caos. Possibile esclusione dal suo club e rischio di inattività per troppi mesi. L’Inter ora riflette sul da farsi a giugno.

Il calciomercato è agli sgoccioli. Tra quattro giorni i club di Serie A non potranno più acquistare o vendere i propri tesserati ad altre società. C’è chi però pensa già al futuro e agli eventuali ingaggi di luglio e l’Inter sembra essere tra questi. La società nerazzurra in questo mercato invernale ha acquistato il centrocampista canadese Tajon Trevor Buchanan, 24enne prelevato dal Club Bruges con cui ha iniziato la sua avventura in Europa nel 2022.

Per la prossima stagione, invece, sembra essere sempre più vicino l’affare Taremi, attaccante del Porto impegnato al momento con la nazionale iraniana in Coppa d’Asia. Il giocatore sarebbe pronto a firmare un biennale con i nerazzurri ma continuano le trattative insieme a Marotta e il suo staff. L’Inter, inoltre, ha puntato un altro centrocampista che, invece, gioca nel nostro campionato e sembra essere sempre di più ai ferri corti con il proprio club.

Zielinski-Napoli: un rapporto che può chiudersi male

Secondo il Corriere dello Sport, Piotr Zielinski, dopo le due panchine in Supercoppa contro Fiorentina e Inter, sembrerebbe essere destinato a non scendere in campo dal primo minuto anche nel match di stasera alle 18 all’Olimpico contro la Lazio. Mazzarri, infatti, potrebbe lasciare spazio a Gianluca Gaetano ed escludere il polacco anche questa volta. Il suo contratto è in scadenza a giugno e alle porte aspetta l’Inter che avrebbe già parlato con il suo procuratore. La situazione del centrocampista però è da monitorare per i nerazzurri perché il Napoli potrebbe escluderlo dalla lista per la Serie A e ci sarebbe il rischio di prendere un calciatore fuori dal rettangolo di gioco per circa cinque mesi.

Zielinski possibile escluso dal Napoli
Zielinski-Napoli ai ferri corti: l’Inter osserva (Lapresse) SpazioInter.it

Chiare anche le parole del presidente del Napoli De Laurentiis sul futuro del calciatore polacco. Il numero uno azzurro, infatti, ha dichiarato qualche giorno fa che, nel caso in cui Zielinski volesse restare, la società sarebbe pronto ad abbracciarlo. Subito dopo ha pronunciato parole al veleno anche contro il suo procuratore accusandolo di aver sentito l’odore o la puzza del denaro. De Laurentiis, inoltre, ha sottolineato anche come il polacco percepisca al Napoli un ingaggio maggiore rispetto a quanto avrebbe proposto l’Inter. Su Marotta, invece, ha detto di averci parlato e gli ha riferito scherzosamente che non si sta comportando bene nonostante lui continui a negare.

Impostazioni privacy