Inter, la Supercoppa aiuta Inzaghi: svolta a gennaio

La vittoria della Supercoppa potrebbe rivelarsi essere un grande aiuto per l’Inter e  Simone Inzaghi soprattutto a gennaio

Con la vittoria di ieri sera l’Inter arriva all’ottava Supercoppa vinta, potandosi al pari con il Milan e regala ad Inzaghi la sua quinta vittoria della competizione. Il tecnico nerazzurro ha vinto infatti due Supercoppe con la Lazio e poi tre di fila con l’Inter, praticamente ogni anno da quando allena la squadra nerazzurra. La prima nel 2022 con la Juventus, poi con il Milan nel 2023 e adesso per l’edizione del 2024 ha vinto anche contro il Napoli.

Una partita combattuta che sembrava essere ormai destinata con i calci di rigore, visto che con il nuovo format sono stati eliminati i tempi supplementari, ma a sbloccarla c’ha poi pensato il numero 10 nerazzurro: Lautaro Martinez. L’argentino è diventato ormai una certezza assoluta sia per i tifosi che per tutta la squadra, compreso lo stesso allenatore che non fa mai a meno di lui. L’Inter dunque porta a casa il primo obiettivo stagionale, da domani però si ritornerà a pensare al campionato, altro grande obiettivo per questa stagione.

L’Inter può approfittare degli otto milioni vinti in Supercoppa

Il club nerazzurro però da Ryad non torna solo con un’altra coppa da esporre nel proprio museo insieme alle altre, ma bensì con un’intingente somma di denaro. Il fondo sovrano dell’Arabia Saudita, infatti, secondo Calcio e Finanza pagherà un totale di 16,2 milioni di euro alle partecipanti al torneo.

La Supercoppa svolta i piani dell'Inter
Inter: la Supercoppa giova al club (lapresse) spaziointer.it

A percepire la cifra più alta è chiaramente l’Inter vincitrice che fa rientro a Milano con ben 8 milioni di euro in più nelle proprie casse. Alla finalista sconfitta, ovvero il Napoli andranno 5 milioni e a Lazio e Fiorentina arrivate in semifinale 1,6 milioni. Insomma nessuno delle quattro ha lasciato l’Arabia a mani vuote si può dire.

Questi 8 milioni fanno sicuramente molto comodo ai nerazzurri, soprattutto se si parla in chiave mercato. Marotta infatti adesso può iniziare anche ad alzare un po’ l’asticella della propria ricerca lì davanti, infatti l’Inter starebbe valutando un possibile colpo in attacco. L’operazione però richiede comunque una cifra importante, soprattutto dopo l’arrivo di Buchanan, e adesso i nerazzurri hanno quest’opportunità da poter cogliere. Il “problema” resta sempre uno, finché non si trova una soluzione per svincolare Alexis Sanchez all’Inter non potrà arrivare nessun altro. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport il Niño però non ha mai preso in considerazione l’ipotesi di un addio anticipato, quindi dovrebbe restare in nerazzurro fino a fine stagione e di conseguenza tutto sarebbe rimandato per la sessione di mercato estiva.

Impostazioni privacy