Inter, l’ex nerazzurro stroncato: l’aspra critica

Un ex giocatore ha lasciato alcune dichiarazioni su un giocatore che in estate ha lasciato il club nerazzurro, criticandolo duramente.

Un anno è bastato al portiere che attualmente gioca per il Manchester United, Andrè Onana per lasciare un buon ricordo in quel di Milano a tifosi ed ex calciatori nerazzurri. Di fatti la breve esperienza del portiere camerunense è stata scandita da molte luci e pochissime ombre, che poi si sono spente dopo il suo passaggio definitivo al Manchester raggiungendo il suo tecnico ai tempi dell’Ajax Ten Hag.

Onana stroncato: parla Mbomba

Ai microfoni di Tuttomercatoweb è intervenuto l’ex pilastro di fine anni novanta Patrick Mboma, che ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al club nerazzurro soffermandosi anche sull’ex portiere della Beneamata.

Da camerunese come giudichi Onana, la cui esperienza all’Inter è durata solo un anno
Onana è un grande portiere, ha pochi difetti, il Camerun è fortunato ad avere un portiere come lui. Diciamo che le uscite alte non sono il suo forte, lo potremmo intendere un punto di debolezza, però ha tante doti. Con i piedi è bravo e nel calcio moderno un portiere che sa usare i piedi è fondamentale, lo sappiamo tutti. In questi anni è cresciuto molto e dopo gli anni all’Ajax l’Inter era una piazza giusta per affermarsi e migliorare ancora di più”.

Onana ha incantato San Siro lo scorso anno con i suoi rilanci perfetti sui piedi dei compagni di squadra. Un tipo di portiere tecnicamente agli opposti di Samir Handanovic ma che è riuscito a far innamorare un’intera tifoseria in pochissimi mesi, a suon di parate e clean sheet.

Critiche a Onana
Critiche a Onana (Lapresse) SpazioInter.it

“Se lo prendi a 0 e lo rivendo un anno dopo a 50 è una cosa molto interessante, l’Inter ha fatto un gran colpo in questo senso. I dirigenti sono stati molto bravi a prendere quest’occasione”. La plusvalenza di Onana è stata ovviamente fondamentale per iniziare l’opera di risanamento delle casse nerazzurre. D’altronde, al giorno d’oggi, per sostenere una società di calcio serve adottare la strategia del player trading per poter finanziare il mercato in entrata.

Mboma ha poi continuato, scagliandosi contro la scelta dello United da parte di Onana: “Onana ha fatto la scelta giusta andare via dall’inter? A mio avviso a livello sportivo passare dall’Inter al Manchester United , in questo momento non è una crescita sportiva. L’Inter ha giocato una finale di Champions e ogni anno lotta per lo scudetto, anche quest’anno è lì a giocarsela, è stato un peccato che non sia rimasto. Oggi il Manchester non è quello di una volta”.

Impostazioni privacy