Sei qui: Home » News Inter » Inter, il ricordo da brividi di Zanetti su Mancini e Mourinho

Inter, il ricordo da brividi di Zanetti su Mancini e Mourinho

Un pranzo da favole con due leggende interiste. Si tratta di “Tasting Inter: a tavola con Javier Zanetti e Fabio Galante” un nuovissimo format ideato da StarCasinò Sport.

Intervistatori speciali per questo pasto a tinte nerazzurre sono Giusy Meloni, conduttrice del programma Sportitalia Mercato, e Daniele Battaglia, conduttore radiofonico e televisivo tifoso interista.

Zanetti ha raccontato la prima volta che ha calcato la Scala del Calcio, San Siro: “Non dimenticherò mai la mia prima volta a San Siro, domenica 27 agosto si giocava Inter-Vicenza e abbiamo vinto 1-0 con gol di Roberto Carlos. Ricordo che il venerdì precedente ho preso la macchina con i miei genitori e siamo andati a San Siro per vedere lo stadio”.

“Io invece ho avuto la fortuna di giocarci prima, con il Genoa. San Siro ha qualcosa di magico, un’atmosfera unica” racconta invece Galante.

I due hanno anche svelato un simpatico aneddoto: “Quando io e Fabio eravamo compagni nel centro sportivo c’era una doccia solare che serviva a curare una dermatite di Ronaldo, ma alla fine ci andavamo tutti ed eravamo la squadra più abbronzata del campionato.

Sugli allenatori Zanetti non ha dubbi: Difficile sceglierne uno, per quanto mi riguarda non posso non nominare Mancini, perché con lui abbiamo vinto tanto, e Mourinho per quello che ci ha trasmesso, ci ha fatto capire che tutto era possibile, ci ha fatto andare oltre le nostre possibilità e il 2010 rimarrà per tutti noi interisti indimenticabile” ricorda Zanetti.

LEGGI ANCHE:  Milan-Inter, è già clima derby: succederà a San Siro!

“Io invece nel 2010 ero al Livorno per cui per me rimane Gigi Simoni. Per noi è stato fondamentale, come un padre di famiglia, eravamo una squadra molto giovane e la sua bravura è stata la gestione di tanti campioni” commenta Galante.