Sei qui: Home » News Inter » Inter, rivoluzione difesa? Fuori in due, dentro Bremer e non solo!

Inter, rivoluzione difesa? Fuori in due, dentro Bremer e non solo!

In casa Inter un po’ di vacanze estive per i giocatori, ma la dirigenza lavora per riuscire in quei colpi di mercato che possano comunque far respirare le casse nerazzurre.

Dopo una stagione tutto sommato positiva, con due trofei vinti e un altro sfiorato, l’idea è quella di continuare a vincere in Italia e cercare di alzare l’asticella in Europa.

Per farlo c’è bisogno di non privarsi di tanti big, come fatto l’anno scorso, e di acquistare giocatori di livello.

Marotta, Ausilio e Baccin stanno lavorando per trovare buone occasioni per tutti i reparti. Per la questione portieri, è fatta ormai da tanto per Onana e ora si dovrà pensare a difesa, centrocampo e attacco.

Per quanto riguarda il reparto difensivo ci potrebbe essere una vera e propria rivoluzione.

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, infatti, parla di un possibile addio sia di De Vrij sia di Bastoni.

Getty Images Alessandro Bastoni

Il giovane difensore nerazzurro potrebbe andare allo United, “la svolta non è lontana” , scrive la rosea, mentre l’olandese ha il contratto fino al 2023 ma non c’è una trattativa per il rinnovo.

LEGGI ANCHE:  Inter, pronta una nuova offerta del PSG per Skriniar: lo slovacco ha già l'accordo con i francesi!

Dunque, i nerazzurri potrebbero pensare di far cassa e andare a modificare quella che è stata la difesa meno battuta degli ultimi anni, lasciando da solo Milan Skriniar.

Quest’ultimo, però, dovrà essere affiancato da difensori che non facciano rimpiangere i possibili partenti.

Sempre La Gazzetta dello Sport, dunque, parla di Milenkovic e Acerbi in ottica Inter, con Bremer obiettivo principale.

Il brasiliano è promesso sposo da tanto, mentre per gli altri due la situazione è diversa.

Il difensore della Fiorentina viene valutato sui 20 milioni, ma sarebbe un ottimo colpo, perché un profilo di livello, nonostante l’ultima stagione non abbia brillato.

Per il laziale, invece, si tratterebbe di un ritorno a fianco di Simone Inzaghi e una pedina fondamentale per la retroguardia nerazzurra, considerando che un difensore ha già lasciato Milano, Andrea Ranocchia.

Ancora presto, ma l’Inter si sta muovendo concretamente per la prossima stagione.