Di Canio forte sull'addio di Lukaku: "L'Inter non ha perso niente, vi dico perchè"

Di Canio forte sull'addio di Lukaku:

Paolo di Canio ha concesso un'intervista a Il Giornale in cui ha parlato, tra le altre cose, dell'addio di Lukaku dall'Inter. La domanda per l'ex attaccante della Lazio era chiara: chi ci ha rimesso di più, tra Juve e Inter, dalla partenza dei rispettivi totem (CR7 e, appunto, Lukaku)?

Di Canio, Lukaku, Inter

Di Canio, senza mezzi termini, si è espresso in questo modo:

"L'Inter non ha perso niente e mi sembra evidente. Ha già fatto 20 gol in sei partite di campionato.

Se il calcio italiano piange per l'addio di Lukaku, mi viene da piangere a me. Non è uno di quei giocatori che ti illumina gli occhi con delle grandi giocate, è funzionale ad alcune squadre, ma se l'anno scorso all'Inter ci fosse stato Zapata e non Lukaku, l'Inter avrebbe vinto lo stesso lo scudetto, magari con qualche gol in meno.

Gli mancano 7-8 qualità per diventare un grande giocatore, ha poca intelligenza calcistica, poco intuito nello stretto. Dzeko fa giocare la squadra meglio, è molto diverso. Fa cose che Romelu non faceva.

È un gran bel giocatore, ma non un campione. Lukaku non manca per niente all'Inter per contro mio.

Cristiano Ronaldo, invece è stata una grande perdita. Ti fa 35 gol all'anno e anche quando giochi male lui te la risolve. Anche se anarchico ed egoista in alcune circostanze. Al momento ci ha perso la Juventus ma vedremo cosa succederà tra 10 giornate, anche se penso che non ci sia paragone su chi abbia perso di più tra le due squadre".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Andrea Biasolo
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram