Inter-Bologna, le pagelle: Dumfries sfonda, Dzeko è letale

Inter-Bologna, le pagelle: Dumfries sfonda, Dzeko è letale

L'Inter reagisce dopo le partite di Genova con la Sampdoria e con il Real Madrid e travolge il Bologna con un netto 6-1 nella quarta giornata di Serie A. Tre gol per tempo per i nerazzurri, che dominano in lungo e in largo. Ecco le pagelle degli uomini di Inzaghi.

INTER-BOLOGNA, LE PAGELLE: MONOLOGO NERAZZURRO

Handanovic 6.5: Spettatore aggiunto della partita, alla quale contribuisce con una buona parata su Soriano, qualche uscita e nulla più. Incolpevole sul gol subito.

Skriniar 7.5: Domina in difesa e si dimostra implacabile in area di rigore sulle palle alte. Trova la seconda rete di fila a San Siro in Serie A. Sempre più una conferma e ormai non più una sorpresa.

De Vrij 7: All'olandese il compito di tenere un cliente scomodo fisicamente come Arnautovic. L'austriaco non crea nessun problema all'olandese, che in fase di contenimento gioca una grandissima partita. (Dal 67' Ranocchia 6: Entra per gestire una partita che non ha più nulla da dire, a risultato già ampiamente acquisito)

Bastoni 7: Al rientro dopo l'assenza con il Real, torna nella difesa a tre ed è come se non si fosse mai fermato. Anticipa sempre il diretto marcatore, imposta con i suoi cambi di campo, aiuta la squadra a tenere un baricentro sempre alto. (Dal 74' Kolarov 6: Prende il posto di Bastoni sulla sinistra nella difesa a tre, limitandosi a condurre in porto una vittoria non più in discussione).

Dumfries 7.5: Finalmente Denzel. Alla prima vera occasione, fa vedere le sue grandi capacità. Sfonda puntualmente sulla destra e trova un grande assist in occasione dell'1-0. E si fa apprezzare tantissimo anche in fase difensiva.

Vecino 7: Prende il posto di Calhanoglu e gioca una buona partita, fatta di recuperi ed inserimenti. Sul secondo di questi, trova la gioia personale e la rete che fa partire ufficialmente la festa nerazzurra.

Brozovic 7: E' semplicemente ovunque. Lo si vede basso pronto ad iniziare l'azione e dettare i tempi, si fa trovare pronto anche nel recuperare in fase difensiva. E tocca tanto, e bene, il pallone. (Dal 74' Gagliardini 6: Uno spezzone di partita anche per l'ex Atalanta, si limita a far girare il pallone e a contenere gli avversari).

Barella 7.5: A centrocampo si dimostra il solito gioiello. Giocate sia di classe che di sostanza, con il gol del 3-0 ad impreziosire la sua strepitosa giornata. Sembra non conoscere la parola "stanchezza".

Dimarco 7: Parte subito fortissimo con l'assist su corner per Skriniar in occasione del 2-0. Percorre la fascia sinistra con costanza e qualità, prova anche la gloria personale ma non è fortunato.

Lautaro 7.5: Apre subito la partita con un gol da rapinatore d'area vero, poi regala sprazzi di qualità misti a qualche trascurabile errore di misura. (Dal 67' Sanchez 6: Entra con la voglia di fare e lo si vede subito, senza però realmente pungere).

Correa 6: Fino all'uscita dal campo gioca una discreta partita, seppur con qualche passaggio sbagliato. Poi l'infortunio pone fine con largo anticipo al suo match. (Dal 29' Dzeko 8: Inizia con qualche errore, poi trova due grandi gol, uno da prima punta vera ed uno da posizione impossibile ma con la complicità di Skorupski)

Inzaghi 7.5: Serviva una risposta dopo i passi falsi contro Sampdoria e Real Madrid. Missione compiuta: l'Inter domina e rischia soltanto in un'occasione sull'1-0, poi dilaga. Veder giocare i nerazzurri, al netto di un Bologna con fin troppi problemi, è un piacere.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Piergiuseppe Pinto
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram