Champions League: Inter senza paura, ma ora serve vincere

Champions League: Inter senza paura, ma ora serve vincere

L'Inter ha iniziato con il piede sbagliato la Champions League, arrendendosi solo all'ultimo minuto al gol di Rodrygo che ha letteralmente gelato il Meazza.

I nerazzurri sono scesi in campo senza paura contro il Real Madrid, trainati da uno Skriniar e un Brozovic in splendida forma. Ma è sotto porta che sono arrivati i problemi, con Edin Dzeko e Lautaro Martinez che sono stati poco precisi.

Un peccato, quasi verrebbe da dire una beffa, visto che per lunghi tratti del match il pareggio sarebbe addirittura stato stretto all'Inter. Rimane comunque la consapevolezza di essere scesi in campo senza paura, e i ragazzi di Simone Inzaghi hanno dato l'impressione di potersela giocare con chiunque, anche in una competizione difficile come la Champions League.

Il trend dei nerazzurri è ancora negativo, nelle ultime 19 partite giocate in questa manifestazione, i nerazzurri hanno ottenuto 6 vittorie, addirittura 8 le sconfitte e 6 i pareggi. La strada è ancora lunga, ma con l'atteggiamento visto ieri sera si può fare: servono punti il prima possibile anche in Europa.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram