Nuovo scandalo in Serie A, sospesi tre arbitri

Roberto Rosetti UEFA Chief Refereeing officer and Italian Serie A referee Nicola Rizzoli pictured during the UEFA Under-21 Championship 2019 match at Dino Manuzzi, Cesena. Picture date: 21st June 2019. Picture credit should read: Jonathan Moscrop/Sportimage PUBLICATIONxNOTxINxUK SPI-0103-0211
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il calcio italiano sta per imbattersi in un nuovo scandalo, la Procura Federale ha aperto un’inchiesta riguardo dei dubbi nei meccanismi di promozioni degli arbitri.

Secondo quanto scrive Adnkronos tre arbitri di Serie A sono stati sospesi in attesa dell’indagine delle Procura Figc su presunte alterazioni nei rimborsi spese.

Nel comunicato dell’Aia si legge: “In attuazione dell’obiettivo della massima trasparenza associativa e come già comunicato su questo sito nei giorni scorsi, la nuova governance dell’Aia ha avviato audit interni amministrativi e contabili sulla conformità dei rimborsi-spese erogati per attività tecniche ed associative. All’esito di tali controlli, riscontrate delle incongruenze contabili nella compilazione dei rimborsi spese redatti da alcuni associati, la Presidenza dell’Aia ha inviato tutta la relativa documentazione alla Procura Federale della Figc in data 21 aprile scorso. Nelle more della conclusione delle indagini federali, tutti gli associati coinvolti nella vicenda sono stati sospesi dall’attività tecnica in via cautelare“.