Cannavaro in difesa di Conte: “Alla fine contano i risultati, un allenatore deve rispondere di quelli”

WhatsApp Image 2021-04-17 at 10.19.56
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Pallone d’oro 2006, Fabio Cannavaro, intervistato dal Corriere della Sera ha presentato la sfida di domani tra Napoli e Inter. E, proprio in favore dei nerazzurri e di Antonio Conte, ha parlato così: “Alla fine contano i risultati, un allenatore deve rispondere di quelli. Certo, ci sono varie filosofie, c’è chi prova a vincere proponendo un calcio offensivo, chi con un approccio più cauto. Ma poi, di che parliamo, l’Inter quanti gol ha fatto? Sessantanove? Ecco, come si fa a dire che è una squadra difensivista se segna così tanto? È come criticare Cristiano Ronaldo, come qualcuno ha fatto recentemente, sebbene il portoghese abbia già realizzato 25 gol in 27 partite. La verità è che il catenaccio non lo fa più nessuno, e che le partite si interpretano a seconda degli avversari e delle forze disponibili.