TS – Ecco cosa rischiano Conte e Agnelli dopo l’apertura dell’inchiesta da parte della Procura Federale

conte
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nella giornata di ieri, la Procura Federale ha deciso di aprire un’inchiesta sulla lite tra Agnelli Conte, dopo che il Giudice Sportivo ha deciso di non emettere nessuna sanzione nei loro confronti, in quanto l’arbitro Mariani e il quarto uomo Chiffi non hanno visto e sentito nulla durante il match di Coppa Italia.

L’edizione odierna di Tuttosport sottolinea come lo stesso Chiffi, dopo l’apertura dell’inchiesta, potrebbe essere ascoltato tra la giornata di oggi e lunedì: dopo averlo fatto, dunque, il capo della Procura Chinè farà chiarezza sull’accaduto e deciderà se sentire anche AgnelliMarottaConte Paratici.

Da qui, si valuteranno le eventuali violazioni dell’articolo 39 del Codice di Giustizia Sportiva, grazie al quale la Procura può agire ad ampio raggio: si potrebbe andare dall’archiviazione del caso o alla sanzione qualora venissero riscontrati comportamenti antisportivi. A questo punto diverse sarebbero le opzioni, come una semplice ammonizione, un’ammenda fino all’inibizione nei confronti dei dirigenti o una multa e squalifica per l’allenatore.