Cordoba: “Far parte dell’Inter un privilegio. Volevo lasciare il segno”

Fonte: profilo twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ivan Ramiro Cordoba, ex difensore dell’Inter, ha raccontato a Inter Tv la sua esperienza con la maglia nerazzurra: “Far parte di un club come l’Inter è una cosa molto speciale, che mi ha fatto pensare in ogni momento che non potevo non lasciare un’impronta non come un giocatore tra i tanti. Io volevo essere un giocatore che poteva lasciare un segno, per i miei compagni e i miei connazionali. Volevo arrivare oltre, vincere di più, anche per far progredire il calcio colombiano

Le parole

L’ex difensore Colombiano, è amatissimo anche in patria per la rete che ha segnato permettendo alla sua nazionale di vincere la Coppa America del 2001. Ha, inoltre, raccontato il suo approdo in maglia nerazzurra: “L’Inter mi seguiva da sei mesi e nelle due volte che sono venuti a vedermi, grazie a Dio ho fatto due gol. Mi è andata bene. Credo sia parte del destino. La seconda volta, dopo qualche giorno, arrivò l’offerta concreta. Era novembre e in quei giorni ho saputo anche che mia moglie era incinta. Sono quelle situazioni irrinunciabili nella vita. Quando mi hanno parlato dell’Inter mi vidi già con chi c’era allora in squadra. All’ultima partita con il San Lorenzo i tifosi mi dicevano di non andare, che avrebbero fatto una colletta per tenermi. Io sinceramente non sapevo cosa dire. Fu un momento speciale, sempre sarò grato all’Argentina e alla squadra che mi ha dato quell’opportunità che poi mi ha permesso di arrivare in Italia e diventare un calciatore come sono stato