Darmian: “Inter? È un nuovo inizio per me, non un punto d’arrivo”

darmian
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Protagonista del Matchday Programme per la sfida di domenica contro il Torino, Matteo Darminan ha risposto ad alcune domande relative alla sua esperienza in nerazzurro. Ecco le sue parole:

Sull’Inter:Per me non è un punto di arrivo entrare a far parte di grandi club come l’Inter o il Manchester United: è un punto di partenza, un nuovo inizio, quel momento in cui dici ‘non bisogna mollare perché il bello e difficile arriva ora“.

Sul ruolo in campo – “Ho iniziato a giocare come centrocampista, poi mi sono spostato dietro e come per gli attaccanti fare gol può essere la gioia più grande, per un difensore salvare un gol è la cosa migliore che si possa fare“.

Sul giocatore più difficile da marcare – “Ho avuto la fortuna di giocare con grandi campioni nella mia carriera e di marcarne altri. Tra i più difficili dico sicuramente Eden Hazard“.

La top 5 dei giocatori dell’Inter – “Toldo, saracinesca e portiere di cuore. Facchetti, elegante e leggenda. Mazzola, campione della grande Inter. Baggio, un talento che mette d’accordo tutti. Vieri, potenza pura“.