Verso Inter-Milan, quelle volte che a segnare furono proprio gli uomini inaspettati

Schelotto delusione Inter-Bologna
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Tra gli eroi del derby figurano certamente giocatori dal calibro di Zlatan Ibrahimovic, Romelu Lukaku e chi più ne ha più ne metta. Ma, paradossalmente, a rimanere maggiormente impressi nella mente dei tifosi sono proprio quei derby che resero protagonisti uomini del tutto inaspettati.

DA OBI A SCHELOTTO

La Gazzetta dello Sport ha offerto un interessante approfondimento in merito. Tra i nomi più memorabili degli inaspettati figurano Giuseppe Minaudo da Mazara del Vallo, che durante il derby del 6 aprile 1986, in una confusa azione in area milanista, entrato nella ripresa al posto di Marangon, piazza la zampata vincente e regala la vittoria all’Inter e la prima delusione al neopresidente rossonero Silvio Berlusconi. Divenne l’eroe del tifo interista.

Stessa sorte spettò ad un altro giocatore, sponda rossonera: Walter De Vecchi che, il 18 marzo 1979, con il Milan sotto di due gol, costruisce un incredibile rimonta negli ultimi dieci minuti: doppietta e un posto d’onore nel Pantheon rossonero”.

Due derby clamorosi appartenenti invece alla modernità sono quello del 24 febbraio 2013, che finì 1-1 con gol di El Sharaawy prima ed Ezequiel Schelotto poi, e quello del 15 aprile 2017, in cui Cristian Zapata fu autore della zampata decisiva per il 2-2 rossonero al 97′.

Che sia anche quello di sabato un derby memorabile? Staremo a vedere.