Youth League, Inter-Real Madrid 0-3 (64′ Park, 76′ Gutierrez, 83′ Morante): troppo galattici, stagione finita per i nerazzurri

Live WP
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Altra giornata di UEFA Youth League: dopo aver battuto di misura i francesi del Rennes (1-0 con gol di Casadei), l’Inter di Armando Madonna è chiamata a superare l’ostacolo Real Madrid. I Blancos hanno eliminato agli ottavi di finale la Juventus con un roboante 3-1 in rimonta e nonostante l’inferiorità numerica dal 12′ di gioco. Basta questo per capire che i nerazzurri non avranno vita facile, ma per continuare a sognare l’imperativo è solo uno: crederci!

CRONACA DEL MATCH

FT: Finisce con un severo 0-3 il match tra Inter e Real Madrid. Succede tutto nella ripresa, con due rigori per gli spagnoli (il primo parato da Pozzer a Chust, il secondo realizzato da Gutierrez), l’ingenua espulsione di Vezzoni e i gol di Park e Morante. Tradiscono Satriano e Fonseca, sfuma il sogno Youth League e stagione finita per i ragazzi di Madonna: sono i Blancos a raggiungere RedBull Salisburgo, Ajax e Benfica nell’Olimpo delle migliori squadre giovanili d’Europa.

90’+2 – Doppio intervento di Pozzer che nega il poker.

88′ – Carmona prova il tiro a giro, Pozzer è sulla traiettoria ma lascia sfilare sul fondo.

83′ – GOL! Arriva anche il 3-0 con Morante che spinge in rete sul cross morbido di Arribas e chiude i conti.

82′ – Ancora Casadei di testa, palla alta.

77′ – Reazione dell’Inter: Oristanio può accorciare le distanze ma la difesa dei Blancos fa muro e concede solo un calcio d’angolo.

76′ – GOL! Questa volta va Gutierrez dagli 11 metri, Pozzer intuisce ma non può nulla: 2-0 e partita quasi chiusa.

75′ – Secondo rigore concesso al Real Madrid: Arribas ha campo per partire in contropiede, Kinkoue entra in scivolata ma non trova il pallone.

73′ – Sostituzione: Satriano fa spazio a Bonfanti.

72′ – Aranda cerca la soluzione balistica da posizione defilata, non va.

68′ – Madonna si gioca la carta Casadei che, subentrato a Gianelli, sfiora il pareggio appena entrato con un colpo di testa su calcio d’angolo.

64′ – GOL! Vantaggio Real con Park. Il numero 7 si inserisce tra Kinkoue ed Agoume e deposita in rete la sfera dopo una buona azione guidata da Arribas.

61′ – L’Inter e in inferiorità numerica ma ci prova: Lopez dice di no a Satriano.

59′ – Strepitosa parata di Pozzer che neutralizza il rigore di capitan Chust e si fa perdonare. La gara rimane in equilibrio.

57′ – Pozzer atterra Rodriguez, sarà calcio di rigore e giallo. Espulso per proteste Vezzoni, Inter in 10 e a rischio svantaggio.

56′ – Fuori Fonseca, dentro Oristanio.

55′ – Persyn cerca e trova Satriano, il centravanti sudamericano non trova la porta.

51′ – Occasionissima per Kinkoue, stop di petto e tiro al volo che sibila a fil di palo.

50′ – Azione fotocopia a quella di pochi minuti fa: anche Park spara a lato.

47′ – Subito pericolosi gli spagnoli, Rodriguez cestina da pochi passi.

46′ – Inter e Real Madrid in campo, si riprende a giocare a Nyon. Da segnalare un cambio tra le file dei nerazzurri: Persyn prende il posto di Burgio. Cambia anche Raul.

HT – Resiste fino all’intervallo lo 0-0 iniziale. Dopo una partenza a rilento, con il Real Madrid in controllo del match, l’Inter è messo la testa fuori dal guscio andando vicina al vantaggio. Bene Agoume; Satriano e Fonseca chiamati ad un maggiore impegno sotto porta nella ripresa.

45’+2 – A tempo scaduto arriva il brivido per Pozzer, fulminato dalla battuta di Arribas che però non c’entra la porta seppur di qualche centimetro.

45’+1 – Ammonito Vezzoni, è il quarto cartellino giallo della partita (tutti per la squadra di Milano)

43′ – Bella manovra dei nerazzurri che penetrano nella difesa avversaria, al momento della conclusione Schirò viene anticipato da Lopez in uscita bassa.

36′ – Rischio per il Real: la presa di Lopez è difettosa, Satriano non fa in tempo ad approfittarne.

33′ – Ntube sale in occasione di un corner e stacca su tutti, palla fuori.

26′ – Inter vicinissima al vantaggio: su corner di Agoume, Santos rischia l’autorete ma Lopez compie un miracolo e si resta sullo 0-0.

24′ – Kinkoue si lascia sorprendere sulla propria trequarti da Arribas, ma per sua fortuna il contropiede si conclude con un nulla di fatto.

20′ – Terza ammonizione in casa Inter: Gianelli affonda il tackle su Chust, Stagemann non lascia passare.

15′ – Ammonizione per Schirò per aver fermato con le cattive una ripartenza del Real Madrid.

13′ – Sinistro velenoso di Morante, Pozzer è costretto a mettere la sfera in calcio d’angolo.

11′ – Ammonizione per Fonseca che, in ritardo, non tira indietro la gamba su Chust.

9′ – Finalmente si vede l’Inter: Burgio sfonda sull’out di sinistra e serve un bel cross per Giannelli che impatta la palla di testa ma non inquadra la porta.

8′ – Girata di testa innocua da parte di Latasa.

5′ – Rodriguez arma il sinistro dai 16 metri, Pozzer c’è.

4′ – La prima occasione del match è per il destro di Morante, palla larga.

1′ – Fischia Stagemann, inizia il quarto di finale tra Inter e Real Madrid.

FORMAZIONI UFFICIALI

INTER (3-5-2) – 1 Pozzer; 13 Moretti, 2 Kinkoue, 14 Ntube; 18 Vezzoni, 8 Gianelli, 6 Agoume, 4 Schirò, 20 Burgio; 9 Satriano, 11 Fonseca.
A disposizione: 12 Magri, 16 Cortinovis, 7 Persyn, 5 Squizzato, 16 Casadei, 10 Oristanio, 19 Bonfanti.
Allenatore: Armando Madonna.

REAL MADRID (4-1-4-1) – 25 Lopez Andugar; 2 Santos Fernandez, 3 Gutierrez, 4 Ramon Parra, 5 Chust Garcia, 6 Blanco, 7 Marvin Park, 9 Latasa, 22 Arribas Calvo, 23 Morante Ruiz, 26 Rodriguez Delgado.
A disposizione: 1 Fuidias, 12 Carrillo, 14 Sintes, 16 Alcazar, 18 Salazar, 20 Aranda, 27 Gonzalez Carmona.
Allenatore: Raul Gonzalez Blanco.

Arbitro: Sascha Stegemann
Assistenti: Christian Gittelmann e Dominik Schaal