Conte: “Bisogna guardare il lato positivo e imparare da queste situazioni”

Conte: “Bisogna guardare il lato positivo e imparare da queste situazioni”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Con lo scudetto ormai assegnato, all’Inter resta solo la corsa per la conquista del secondo posto. Dopo l’ottima prestazione contro il Genoa ad aspettare i nerazzurri ci sarà il Napoli di Gattuso. Nella consueta conferenza stampa, Antonio Conte ha riposto alle domande dei giornalisti.

DUE PARTITE PER CONFERMARE I BUONI RISULTATI. CONTE PUNTA ALLA POSIZIONE PIÙ ALTA

A meno di due giornate dalla fine è ormai quasi tempo di tirare le somme della stagione.

Ai microfoni di Inter Tv, l’allenatore nerazzurro Antonio Conte spiega ai giornalisti le difficoltà che la squadra ha dovuto affrontare questa stagione, a partire dalle partite giocate orni 3 giorni dopo il rientro: “Questa è stata ed è un’esperienza nuova per tutti quanti: bisogna prendere il lato positivo e imparare da questo tipo di situazioni. Giocare ogni tre giorni ha lasciato in ognuno di noi degli spunti positivi da utilizzare anche in futuro”.

Cercando il lato positivo, le frequenti gare hanno permesso a giocatori meno quotati di dimostrare il loro attaccamento alla maglia: “Stiamo parlando di un gruppo di ragazzi molto seri, molto concentrati, che hanno sempre lavorato. Ranocchia ogni volta che è stato chiamato in causa ha dato risposte positive. Merito di questi ragazzi: si sono sempre messi a disposizione anche se magari le scelte non ricadevano su di loro. Si sono allenati seriamente, da professionisti seri. Ma non avevo dubbi. Questo, dal punto di vista umano, è un ottimo gruppo“.

Domani i nerazzurri affronteranno il Napoli di Gattuso; si tratta del quattro confronto stagionale, dopo la duplice sfida in Coppa Italia. La sfida di ritorno è senza dubbio quella che rimane più indelebile dei ricordi della squadra milanese. A tal proposito il mister afferma: “Sicuramente fu una buona partita da parte nostra, ma per certi versi la più bella tra le partite giocate contro il Napoli in questa stagione è stato il ritorno di Coppa Italia, quando meritavamo sicuramente di più. Stiamo parlando comunque di una squadra molto forte, che negli anni è sempre stata lì a cercare di dare fastidio a chi poi ha vinto lo Scudetto. Una squadra con una buonissima rosa, si sono rinforzati molto. E hanno vinto la Coppa Italia”

Tra infortunati e diffidati, il mister dovrà fare a meno di moltissimi titolari a centrocampo. La dirigenza è già al lavoro per la prossima stagione ma queste due ultime gare saranno complicatissime: “A centrocampo quest’anno è accaduto che il recupero di un calciatore coincideva con l’assenza di un altro. Sensi sta facendo dei progressi, ma è difficile fare oggi delle previsioni o delle stime sul suo rientro. Fino al termine della settimana, e quindi del campionato, non si allenerà con noi. L’importante è che il ragazzo stia bene e che si possa buttare alle spalle questa annata che è stata molto sfortunata per lui e penalizzante per noi“.

Un ultimo appunto poi su Lukaku. Conte ha fortemente voluto il giocatore, che poi sul campo ha sempre risposto presente: “Romelu è un calciatore che ha margini di miglioramento; in alcune situazioni di gioco può e deve migliorare. Stiamo parlando, come ho detto dopo il match, di un calciatore atipico, perché nonostante la sua stazza, la sua forza, la sua altezza e il suo essere un riferimento in avanti, è anche un giocatore veloce, che con campo da percorrere ha la capacità atletica per realizzare gol come quello dell’altra sera. Sta sempre a lui, a ogni calciatore, la voglia di migliorare. Lui ha dei margini di miglioramento, ma è importante che ognuno di noi abbia quella voglia e quella fame di alzare il proprio livello e di crescere sempre di più “.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy