Alvaro Pereira ricorda l’addio all’Inter: “Ho dovuto, stavo impazzendo”

Chi si ricorda della meteora nerazzurra Alvaro Pereira? Il terzino uruguaiano passò dal Porto all’Inter per 10 milioni di euro nell’estate del 2012, salvo però entrare mai in sintonia con compagni e tifosi. Intervistato a TNT Sports, Pereira è tornato a parlare delle sue difficoltà in nerazzurro. Ed ecco il retroscena sul suo addio, con protagonista El Principe Diego Milito.

PEREIRA: “MILITO MI DISSE DI SEGUIRLO”

Nel 2014 sentivo la necessità di lasciare l’Inter. Si è trattato di un periodo assurdo, stavo letteralmente impazzendo a Milano e avevo bisogno di cambiare aria. In quella situazione, quando Diego Milito passò al Racing di Avellaneda, mi propose di seguirlo e di trasferirmi insieme a lui in Argentina. Mi disse ‘Vieni a correre con me’ ma non lo seguii, decisi invece di trasferirmi al San Paolo in Brasile. Nel 2015, poi, raggiunsi anche io il campionato argentino, ma fra le fila dell’Estudiantes

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI