Materazzi in diretta IG: l'ex difensore sorprende tutti con questa risposta!

Materazzi in diretta IG: l'ex difensore sorprende tutti con questa risposta!

Tante celebrità stanno usando i social per raccontarsi e per aiutare la gente in difficoltà in questi giorni. Su Instagram Materazzi parla delle sue iniziative e dei suoi ricordi da calciatore dell'Inter e della Nazionale, sorprendendo tutti sull'attaccante che lo ha messo più in difficoltà!

SU INSTAGRAM MATERAZZI PARLA DI SOLIDARIETÀ E COLLEGHI

Con una diretta Instagram Marco Materazzi, accompagnato da un altro pugliese ex Inter, Nicola Ventola, intrattiene i suoi follower e risponde alle loro domande. Ecco le parole dell'ex difensore sulle iniziative di solidarietà intraprese in questi giorni difficili: "Sto pensando di mettere in palio anche la maglia dell’Inter, ma ora mi concentro sull’iniziativa con la Nazionale (una raccolta fondi da destinare alla Croce Rossa, ndr.). Poi Materazzi parla dei suoi colleghi di reparto: “In Nazionale chi mi dava più sicurezza era Cannavaro. All’Inter invece mi trovavo bene con tutti: ho avuto la fortuna di giocare con i più forti”.

E se si parla dei più forti e di Inter, si parla necessariamente di Ronaldo Luis Nazario da Lima: “Il Fenomeno era il numero uno, il più forte di tutti: faceva quello che fa Messi, ma alla velocità di Ronaldo. Ho avuto solo la sfortuna di giocare con lui dopo l’infortunio”. Quando i tifosi gli chiedono quale sia stato l'attaccante più ostico che abbia affrontato, arriva la sorpresa: “Non ve l'aspettavate, ma è stato Julio Cruz. Ci ho giocato contro quando era al Bologna ed aveva tutto: era dotato sia tecnicamente che fisicamente”.

Tra i difensori con cui si è trovato benissimo all'Inter c'è anche Walter Samuel (42 anni compiuti ieri): “Sempre di poche parole, ma quanto era forte!? Con lui bastava uno sguardo, sia per me sia per gli attaccanti. Non parlava mai e quello era un problema (sorride, ndr). Sul campo menava e non ti dava neanche modo di fare discussione". Materazzi parla anche di altri compagni di squadra con la maglia nerazzurra: "Recoba era un genio, quello che faceva con il sinistro era pura poesia. Non so se era più forte in campo o alla Playstation. Maicon poi era un fenomeno, correva tantissimo”.

LA GRANDE DELUSIONE E LA GLORIA DEL 2006

Ecco il tasto dolente a cui deve rispondere su Instagram Materazzi: i mondiali del 2002: “L’arbitro (Byron Moreno, ndr.) è ancora in galera”. Fortunatamente, sono bastati 4 anni per ribaltare una grande delusione e guadagnare la gloria con la Nazionale. Ecco quali sono stati secondo il difensore classe '73 i giocatori più importanti di quella Italia: “Buffon e Cannavaro su tutti, oltre al gruppo”.

L'apoteosi dei ricordi positivi e di gloria arriva con la domanda sul gol in finale: “È stata una bellissima sensazione dopo aver causato il loro rigore, che secondo me non c’era. Abbiamo preso a pallonate la Germania, la Francia invece sembrava davvero più forte di noi: è stato fondamentale trovare il gol del pareggio”.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Giovanni Palmisano
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram