Agnelli in punta di fioretto: "Nessuno come noi nel 2012 con Conte, tesserati coinvolti in calcioscommesse"

Agnelli in punta di fioretto:

Le parole provocatorie del Presidente bianconero.

Vicenda calcioscommesse

Durante l'assemblea degli azionisti della Juventus Andrea Agnelli ha volutamente fatto una frecciata nei confronti di Antonio Conte. Riferimento alle vicende di Scommessopoli avvenute nel 2012 in cui il tecnico salentino venne costretto a fermarsi dalla guida tecnica dell Juve per 6 mesi in seguito ad una squalifica. Ecco le parole: "In questi anni abbiamo fronteggiato tante difficoltà. Ci son stati tanti periodi intensi e pesanti per chi lavora nella società Juve: "Penso alla vicenda di Calcioscommesse che ha coinvolto i tesserati bianconeri nel 2012, fatti comunque accaduti quando queste persone non erano nella nostra società. Che altro club avrebbe gestito l'assenza di 6 mesi dell'allenatore dalla panchina come abbiamo fatto noi?"

Vecchie ruggini

Parole al veleno quelle del Patron bianconero con cui il tecnico salentino non è più ormai in buoni rapporti dal 2014. Anno in cui il tecnico leccese ha lasciato la Juventus.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Andrea Righini
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram