Clamoroso, spunta il motivo per cui l’Inter ha messo fuori rosa Icardi. Lo scambio con Dybala…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’Inter e Mauro Icardi sono ai ferri corti. La società ha ribadito a più riprese la totale chiusura verso l’argentino. Che sia in questa sessione di calciomercato, tra un anno o a scadenza contratto, non c’è possibilità che i rapporti tra le parti possano tornare come prima.

Il motivo della “separazione”

Fino alla fine dello scorso anno Icardi stava facendo molto bene, grande debutto in Champions con 4 gol su 6 partite. Poi a febbraio il gesto estremo di togliere la fascia di capitano al numero 9 nerazzurro. L’edizione odierna della Gazzetta dello sport, svela quale sarebbe stato il vero motivo che ha portato la società nerazzurra a compiere atti decisi nei confronti dell’argentino.

Infatti sarebbero stati intercettati degli Sms con Paratici, che da tempo insegue il bomber nerazzurro. Ciò avrebbe portato la società di Zhang a mutare strategia con l’attaccante.

Scambio Icardi-Dybala

La Juventus ha cercato di ostacolare l’Inter su Lukaku inserendo Dybala nella trattativa. La Joya però ha mostrato le sue riserve di trasferirsi in Premier, ma non è da escludere che, essendo stato messo sul mercato, non abbia preso bene la cosa. Ecco che a sua volta Beppe Marotta sta corteggiando da giorni Dybala per aprire ad uno scambio con Icardi.

L’operazione, dal punto di vista del bilancio, converrebbe ad entrambe le società. La Juventus potrebbe arrivare ad Icardi solo dando Dybala in cambio, a meno che non offra un cash molto elevato, che in questo momento non sembra intenzionata a fare.

Il calciomercato è entrato nel vivo e da qui alla fine ci sarà da divertirsi, con alcuni colpi di scena sullo sfondo. Icardi-Dybala? Sarebbe lo scambio dell’estate tra 2 società rivali. Chi vivrà vedrà.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook