Barella, in casa Inter è pronto il rilancio: ma Giulini frena ancora

Barella, in casa Inter è pronto il rilancio: ma Giulini frena ancora


Nicolò Barella e l’Inter: un matrimonio che (per ora) non s’ha da fare. Giulini insiste sulle contropartite tecniche e l’Inter spinge sul cash. Nei prossimi giorni, però, ci saranno novità.

GIULINI VALUTA IL SUO GIOIELLO 50 MILIONI

La trattativa va avanti da settimane: in un primo momento sembrava vicinissimo, poi si è inserita la Roma ed ora sembra essere tornati all’inizio. Barella vuole l’Inter e l’Inter vuole Barella, ma Giulini, presidente del Cagliari, non intende mollare la presa sul suo gioiello valutato 50 milioni.

Secondo La Nuova Sardegna, vi sono sviluppi nella trattativa; ecco cosa scrive il quotidiano dell’isola: “Il futuro di Nicolò Barella verrà deciso entro metà della prossima settimana; è previsto un incontro fra Tommaso Giulini e Beppe Marotta, a Milano. Il braccio di ferro sta per concludersi“.

Barella si sta muovendo in direzione Inter anche grazie all’imminente addio di Nainggolan: “Ad avvalorare la volontà di concludere l’affare ci sono anche le recenti parole dello stesso Marotta, che ha affermato che Radja Nainggolan non rientra più nei progetti dell’Inter. Il ruolo dell’ex Cagliari e Roma è molto simile a quello del giovanissimo centrocampista rossoblù e della nazionale, per cui si può ritenere che la casella del belga in mezzo al campo sia già stata prenotata per Barella, che a fronte dell’offerta della Roma non ha mai fatto mistero di preferire Milano come destinazione“.

Per quanto riguarda le cifre dell’operazione, “Nel faccia a faccia con Giulini l’Inter rilancerà rispetto ai 35 milioni più 5 di bonus iniziali, proponendo stavolta 40 milioni più 5 di bonus sotto varie forme, e avvicinandosi dunque ai 50 milioni di valutazione che Giulini ritiene giusti per il suo gioiello. Dal suo canto, il presidente del Cagliari potrà accettare e firmare o avanzare a sua volta una nuova proposta, che prevede il pagamento cash di 36 milioni più l’intero cartellino del difensore centrale del Parma Alessandro Bastoni, o dell’esterno difensivo di sinistra Federico Di Marco, anche lui dal Parma via Inter“.

Insomma, non resta che aspettare. La sensazione, però, è che l’Inter non è mai stata così vicina all’acquisto di uno dei talenti più cristallini del calcio italiano.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy