De Boer su Gabigol: "In campo camminava, crede di essere una superstar"

De Boer su Gabigol: “In campo camminava, crede di essere una superstar”


E’ ancora guerra tra due ex nerazzurri ormai ai ferri corti. Protagonista di un’annata infelice per i colori interisti, Frank De Boer e Gabriel Barbosa non hanno di certo un posto d’onore tra i dolci ricordi dei tifosi. E a rincarare la dose ci ha pensato il tecnico olandese che ha svelato alcuni retroscena su Gabigol.

DE BOER: “GABIGOL NON E’ UNA SUPERSTAR”

“Non capiva che doveva allenarsi duramente, era convinto di stare ancora in Brasile. Voleva il pallone senza correre e in campo camminava. Il fatto che non ha mai giocato significa qualcosa, così come non è sceso in campo nemmeno dopo nell’Inter. Deve guardarsi allo specchio e solo lavorando ogni giorno deve dimostrare di essere il migliore, senza credersi una superstar”. Ha parlato così Frank De Boer ai microfoni di ESPN, analizzando il profilo e la situazione di Gabigol.

QUESTIONE TROFEI

“Ha vinto un’Olimpiade e nient’altro. Deve dimostrare di essere un buon giocatore sia a se stesso che agli altri. Purtroppo il calcio europeo non è quello brasiliano, spero possa capirlo presto altrimenti sarebbe un peccato. Potrebbe anche essere un giocatore fantastico, con un gran sinistro ed integro fisicamente”. Una stoccata anche in merito alla bacheca di Gabriel Barbosa, decisamente povera secondo l’ex allenatore dell’Inter. Un tecnico che lo ha osservato da vicino e che ha saputo descriverlo nei minimi particolari, gli stessi che differenziano Gabigol dai campioni.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy