MATCH ANALYSIS Inter - Bologna: pressing e gli ex pronti a fare male