Sala: "L'Inter lavorerà su San Siro, per il centro di allenamento progetto da approvare in pochi mesi"

Sala: “L’Inter lavorerà su San Siro, per il centro di allenamento progetto da approvare in pochi mesi”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Intervistato da Sky Sport, il sindaco di Milano Giuseppe Sala è tornato a parlare delle iniziative di Inter e Milan in merito alla questione stadio e centro di allenamento.

LE PAROLE DI SALA SULL’INTER

“Sullo stadio, credo che l’ideale sarebbe un lavoro congiunto delle due squadre, ma capisco che il Milan voglia pensare a un suo impianto. A loro abbiamo dato disponibilità per aree che reputiamo adatte, soprattutto a sud-est, e penso a Rogoredo e Porto di Mare, zone periferiche ma collegate al centro. Stiamo dando tempo ai rossoneri affinché possano verificare eventuali possibilità: credo abbiano bisogno di altri 2-3 mesi, ma alla fine qualcosa si dovrà fare. A me San Siro piace molto: va ripensato chiaramente, con diverse entrate, hospitality e colori. Si può ripensare il terzo anello creandovi spazi differenti, e la tecnologia può aiutare.

“L’Inter, invece, è determinata a lavorare su San Siro. Quanto al centro di allenamento, i nerazzurri sono convinti di portarlo a Milano. La soluzione di Piazza d’Armi ci è molto gradita: porterebbe verde e noi, da parte nostra, chiederemmo all’Inter di lasciare uno spazio alla città. L’area ne uscirebbe riqualificata. Occorrerà presto una conferma finale dell’Inter, così da arrivare a un’approvazione del progetto in pochi mesi”.

Infine, qualche battuta del sindaco da tifoso nerazzurro, in particolare sul mercato di gennaio: “La necessità di acquisti c’è, se non si può lo dicano chiaramente. Suning deve sapere che occorrono colpi, se si vuole competere a livello europeo”.

Fonte foto: screen youtube

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy