DIAMO I NUMERI – Tutte le curiosità e statistiche di Inter-Sampdoria

DIAMO I NUMERI – Tutte le curiosità e statistiche di Inter-Sampdoria

Ben ritrovati con la rubrica “Diamo i numeri” in cui vengono analizzati dati e statistiche riguardanti il match di giornata dei nerazzurri. Quest’oggi analizziamo i numeri di Inter-Sampdoria.

INTER-SAMPDORIA, LA FINE DI UN TRITTICO

La partita contro la Samp rappresenta per l'Inter la fine di un vero tour de force durato nove giorni. In questo arco di tempo infatti i nerazzurri hanno affrontato Milan, Napoli e appunto i blucerchiati. La sfida con i genovesi rappresenta da sempre una partita ricca di gol, dal 7-1 del 25 marzo del 1956 al 6-1 del 16 giugno del 1957 fino all'epico 3-2 del 9 gennaio del 2005, quello della grande rimonta in 5 minuti targata Martins, Vieri e Recoba. I precedenti sono favorevoli all'Inter, nonostante l'ultimo pende a favore della Samp: 1-2 il 3 aprile 2017 gara che segnò l'inizio del crollo verticale che portò all'esonero di Stefano Pioli.  Come dicevamo record storico a favore dei nerazzurri, su 60 gare 36 vittorie dei nerazzurri, 16 pareggi e solo 8 sconfitte. Ottimo anche il rapporto gol fatti-subiti: 115/53. Nonostante la ricchezza di sfide pirotecniche ricche di gol i risultati più frequenti sono l'1-0 e lo 0-0 con ben 8 precedenti a testa.

GLI UOMINI CHIAVE DI INTER-SAMPDORIA

La gara tra Inter e Sampdoria è sicuramente la sfida degli ex per eccellenza. Tantissimi gli ex da ambo le parti tra le file dei nerazzurri figurano gli ex doriani Ranocchia, Skriniar, Eder ed Icardi. Tra i blucerchiati ci sono gli ex interisti Viviano, Silvestre, Dodò, Alvarez e Caprari. E' da questo enorme bacino che si è deciso di pescare gli uomini chiave dalla sfida: Milan Skriniar e Gianluca Caprari. Il difensore slovacco è ormai riconosciuto come uno dei migliori acquisti dell'intero campionato e in molti si sono prestati a fargli complimenti piuttosto importanti, come Esteban Cambiasso che lo ha paragonato al mitico Walter Samuel. L'attaccante italiano invece ha ancora il dente avvelenato con l'Inter, società che per un'anno ne ha detenuto il cartellino senza però mai inserirlo nelle fila nerazzurre: prima il prestito annuale al Pescara e poi la cessione proprio a Genova. La voglia di far male c'è, in modo tale da far aumentare i rimpianti dalle parti del Duomo.

GLI ALLENATORI DI INTER-SAMPDORIA

Orttimo il rendimento di Luciano Spalletti contro i doriani, in 21 incontri (il sesto avversario più affrontato in carriera dal tecnico toscano) sono ben 11 le vittorie in Seria A ma anche 4 pareggi e 4 sconfitte. Proprio una sconfitta è l'ultimo precedente tra Spalletti e la Samp. Si parla del Sampdoria-Roma del 29 gennaio 2017 terminato con il punteggio di 3 a 2 per la banda di Giampaolo. Proprio Giampaolo che contro Spalletti non ha mai pareggiato: in 7 incontri 3 vittorie e 4 sconfitte. Giampaolo che viene anche da un buon momento contro i nerazzurri, dato che nello scorso campionato ha collezionato le prime due vittorie in carriera contro l'Inter dopo ben 5 sconfitte di fila ed 1 solo pareggio ottenuto nella prima sfida in carriera contro i meneghini, quando sedeva sulla panchina del Cagliari.

L’ARBITRO DI INTER-SAMPDORIA

Sarà l’arbitro Marco Guida, della sezione di Torre Annunziata, a dirigere il match. L’arbitro Guida sarà assistito dagli assistenti Tasso e Passeri. Toccherà all’arbitro Calvarese il ruolo di quarto uomo. Il Var sarà affidato, invece, a Michael Fabbri con Nasca come assistente. Su 14 precedenti ben 8 le vittorie dei nerazzurri quando diretti dal signor Guida. Le restanti 6 gare corrispondono a 4 pareggi e 2 sconfitte.

 

Cambiasso: “Skriniar mi ricorda Samuel. Ecco cosa penso dell’Inter di Spalletti!”

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram