Cambiasso: "Skriniar mi ricorda Samuel. Ecco cosa penso dell'Inter di Spalletti!"

Cambiasso:

Ospite presso il club di Sky Sport l'ex centrocampista dell'Inter Estaban Matias Cambiasso ha parlato nelle vesti di opinionista di questa nuova Inter.

IL MILAN E BONUCCI

Le prime parole però non sono per la sua amata Inter ma bensì per i cugini e il loro capitano Bonucci. Ecco le dichiarazioni: “I rossoneri stanno affrontando un momento di transizione, deve trovare delle certezze al di là dei sistemi di gioco. Qualcosa di simile è capitato anche all’Inter che ora sta trovando proprio quelle certezze. Anche l’Inter di Moratti provava a comprare sempre i migliori, anche se non sempre si è riusciti a vincere. Montella in queste giornate ha cercato la migliore intesa fra i suoi giocatori, ci vuole tempo. Lui ha fatto bene ovunque ha allenato. Dare tutte le responsabilità del Milan a Bonucci mi sembra eccessivo, la società gli ha dato la fascia da capitano e anche il numero di un altro giocatore. Le colpe di solito sono a piramide. Non dipende tutto dai giocatori”. 

LE PAROLE DI CAMBIASSO SU DYBALA

Un'opinione anche su uno dei maggiori antagonisti di quest'Inter: Paulo Dybala, uomo simbolo della Juve. Ecco le sue parole: “Lo sfogo al momento della sostituzione contro l’Udinese? Non è stato così grave, non possiamo chiedere a Dybala di essere un leader caratteriale. A livello tecnico può esserlo, ma non si può pretendere che abbia la stessa attitudine di giocatori come Maldini e Bergomi.

IL CALCIO ITALIANO PER CAMBIASSO

Il nostro calcio sta cambiando e il Cuchu dice la sua al riguardo:  "Sta cambiando, è più aperto rispetto a quando giocavo io. Ora il Napoli può permettersi di giocare in questo modo e provare a vincere“.

NAPOLI-INTER E L'EFFETTO SAN SIRO

Cambiasso ha poi parlato del match di sabato contro il Napoli e in seguito dell'effetto San Siro sulla squadra: “Ieri nel finale c’è stata una grande parata di Handanovic, ma l’Inter sembrava anche stare meglio fisicamente, anche per l’impegno della Champions del Napoli. Quello che sta facendo il Napoli ce lo aspettavamo tutti, meno quello che sta facendo l’Inter. E’ una sorpresa. Era chiamata a un esame di maturità con il Milan e l’ha superato, molti poi si aspettavano 3-4 gol subiti contro il Napoli e così non è stato“. E su San Siro:  “San Siro riesce a incidere sia in positivo che in negativo. Lo ha visto Candreva, che ha fatto un derby ottimo dopo qualche partita in cui ha subito dei fischi. Per le squadre milanesi il brutto è quando gli avversari non avvertono la paura in quello stadio, a quel punto inizia ad andare tutto storto“.

SKRINIAR E SANTON

Infine due parole sulla rivelazione di questa Inter, Milan Skriniar, e sul suo ex compagno Davide Santon: “Mi ricorda il mio amico Walter Samuel, sa mettere in atto quei contatti non fallosi che mettono subito in chiaro le cose con l’attaccante, come a dire: ‘Ehi, di qui non si passa’. Oggi ci sono difensori che escono palla al piede, meno giocatori come lui che sanno difendere davvero bene“. Su Santon:  “E’ stato condizionato in tutta la sua carriera da problemi fisici“.

GdS – Ecco perchè l’Inter è da Champions League

 

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram