CdS - Moratti: "Il derby ci dirà a che punto è l'Inter, ma nessun giocatore è decisivo"

CdS - Moratti:

Lui rimane il primo tifoso nerazzurro qualsiasi cosa succeda e a meno 3 dal derby di Milano non può non parlare della sfida e della sua Inter, sì è Massimo Moratti.

INTER, MORATTI VEDE DEI LIMITI NELLE ROSE MA NON IN SPALLETTI 

Il Corriere dello Sport ha raccolto le impressioni che l'ex numero 1 di Corso VittorioEmanuele ha esternato sotto gli uffici Saras.
L'ex presidente rimasto molto molto vicino all'ambiente nerazzurro userà il derby come un termometro, vuole vedere a che punto sarà la "sua" Inter, "oltre naturalmente a sperare di gustarmi una bella gara".
Alla domanda su chi tema di più dei rossoneri Massimo Moratti ha la risposta pronta e nel suo perfetto stile non  si fa problemi a togliersi sassolini dalla scarpa e ribadire che il livello della rosa e del mercato non lo soddisfa per niente: "In entrambe le squadre non vedo nessuno che faccia particolarmente paura. Magari i rossoneri possono pensare a Perisic che con la sua rapirà e tecnica può decidere le partite. Ma il non avere campioni di tale caratura è un aspetto che manca a questa sfida. Alla fine credo che la gara verrà vinta dal carattere...".
Ma l'ex patron ha speso anche parole al miele per l'allenatore nerazzurro e ha riservato un "no comment" per le frasi bizzarre di Fassone.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram