Alla scoperta di Karamoh, nuova freccia nerazzurra

GdS – Dal paragone con Niang all’ossessione per il gol: la storia di Yann Karamoh


Il colpo sul mercato transalpino è sicuramente quello del Psg che ha rivoluzionato tutto con Neymar e Mbappé. Ma passa inosservato, anche per le cifre irrisorie, il trasferimento di Karamoh dal Caen all’Inter, un giocatore che è cresciuto accanto a Mbappé e ha la stessa potenzialità.

Karamoh, la nuova freccia nerazzurra

Karamoh e Mbappé stano viaggiando a pari velocità. L’unica differenza è il denaro messo a disposizione per far cambiare loro squadra. Serve talento e fortuna, perché, scrive La Gazzetta dello Sport, l’Inter potrebbe aver trovato un potenziale Mbappé pagandolo molto meno rispetto al PSG. Karamoh ha incrociato più volte Mbappé alle selezioni giovanili della Federazione a Clairefontaine, separati da trenta chilometri come città di nascita, tra la Costa d’Avorio per l’interista e la città di Bondy per l’ex Monaco.

Un anno da protagonista

Entrambi precoci, con la prima stagione di Karamoh in Ligue 1 chiusa con 35 presenze di cui 25 da titolare, con cinque gol e quattro assist. Un posto fisso in squadra che Yann Karamoh aveva già alla seconda partita, attendendone altre quattro per arrivare al primo gol, poi dicembre altre reti e assist per chi s’ispirava a Neymar e che nel Caen doveva essere il “nuovo Niang”, altro talento sfornato dal club francese.

Inter brava a superare tutti

Lo stesso Caen pressato per gestir meglio il futuro del giocatore, con l’Inter che si è inserita nei tempi giusti battendo Saint Etienne e Psg, per un talento che può giocare da punta o dietro l’attaccante, all’occorrenza da esterno di centrocampo, ruolo che è il preferito da Karamoh, con un ossessione per il gol scoperta lo scorso anno e che gli fa dire: “O sei bravo o non lo sei, l’età non c’entra”.

A San Siro l’ardua sentenza.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy