GdS - Inter, la panchina è rovente

GdS – Inter, la panchina è rovente: tutti i possibili candidati alla successione di Pioli

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, nel post Fiorentina-Inter Pioli avrebbe chiesto di lasciare la panchina dell’Inter. Il tecnico l’ avrebbe chiesto ad Ausilio, Gardini e Zhang Jr, i quali avrebbero subito rifiutato. Oggetto della rabbia dei dirigenti infatti non sarebbe l’allenatore bensì i giocatori, impresentabili da oltre un mese. Ma appare ormai chiaro che Pioli non sarà l’allenatore dell’Inter nella prossima stagione.

OFFERTE MONSTRE PER DUE TOP

La volontà di Suning è chiara: prendere uno tra Simeone o Conte e dargli pieni poteri sul mercato e nella gestione della Pinetina. Le offerte che verranno presentate si aggireranno sugli 11 milioni annui per 5 anni. Ma prendere uno di questi due è difficile, Suning lo sa, per questo il corteggiamento durerà 2-3 settimane per poi virare su altri obiettivi.

Proprio in virtù del fatto che sarà complicato arrivare ad uno tra Conte e Simeone, Suning sta valutando anche altre ipotesi. In primis quella di Luciano Spalletti, ormai pronto a dire addio alla Roma. Quindi il tecnico toscano sarebbe libero di poter trattare. Sembra che Ausilio abbia già cominciato a trattare con l’entourage dell’allenatore.

Un altro nome è quello di Jardim, studiato a lungo durante questa stagione e che piace molto allo stesso Ausilio. Tanto che gli agenti del portoghese sono già stati avvistati a Milano.

Altre candidature, ma più distaccate al momento, sono quelle di Sampaoli, Marco Silva e Marcelino (quest’ultimo già contattato dopo l’esonero di de Boer).

La prossima stagione va programmata per bene, sopratutto nel mercato di entrata che si preannuncia turbolento.

RASSEGNA STAMPA: PIOLI SAlVATO DAL MILAN

 

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy