Ranocchia: "Priorità salvezza con l'Hull City, ma all'Inter sempre porte aperte"

Ranocchia: “Priorità salvezza con l’Hull City, ma all’Inter sempre porte aperte”


Andrea Ranocchia, dopo tante stagione travagliate in maglia nerazzurra, a gennaio ha accettato la corte dell’Hull City, formazione militante in Premier League. Debutto da sogno contro il Liverpool e fiducia che cresce giorno dopo giorno.

“In Inghilterra clima fantastico”

Ai microfoni di Sky Sport, il difensore umbro parla della sua prima avventura all’estero. “Adesso mi sto godendo l’esperienza; sono contento perchè sto facendo bene e mi sto divertendo”. Ha parlato anche dell’incredibile accoglienza ricevuta e dell’ambiente che si respira in Premier. “Nello spogliatoio mi hanno fatto cantare e io ho intonato l’inno nazionale italiano. Come vivono lo stadio e la partita qui é una cosa spettacolare. C’é un rispetto della tifoseria avversaria che non ho mai riscontrato altrove”. Decisamente altra musica rispetto a quello che succede in Italia.

“De Boer in difficoltà, Pioli ha dato serenità”

Ranocchia ha anche parlato della stagione dell’Inter, fatta di alti e bassi. “L’arrivo di De Boer è stato uno shock, non parlava la lingua. Non era facile per il mister far arrivare i suoi concetti. Quella è stata la più grande difficoltà, anche perché in ritiro avevamo lavorato male”. Parole al miele arrivano invece per Pioli. “Ha dato un’impronta di gioco, una mentalità e delle regole da rispettare. E il risultato si è visto. Il futuro? Sono un giocatore dell’Inter e con la società non ho mai avuto alcun problema”. Quindi adesso la priorità è la salvezza con l’Hull City, ma il ragazzo ha voglia di tornare e fare bene con i colori nerazzurri.

“Ibra, Gabbiadini e Vardy? Che fenomeni!”

Il centrale ha parlato anche dei “brutti” clienti che si è trovato di fronte in Premier League. “Ibrahimovic è forte, con l’esperienza che ha sa muoversi benissimo. E’ un maestro sia tecnicamente che tatticamente. Gabbiadini? Si sta divertendo e sta segnando, è un giocatore di qualità e lo sta dimostrando. Parole di stima anche per Jamie . “Andrebbe bene per la Serie A, è velocissimo. Lo vedrei molto bene in un top club italiano”. Complimenti a Ranocchia per il suo rendimento in Inghilterra, sperando che tornando all’Inter faccia ricredere i tifosi nerazzurri.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl