Biasin: "Pioli? I numeri dicono che ha fatto meglio di altri. Su Conte dico che..."

Biasin: “Pioli? I numeri dicono che ha fatto meglio di altri. Su Conte dico che…”


Fabrizio Biasin non è d’accordo con i tifosi nerazzurri. Il noto giornalista di Libero e Tuttomercatoweb, noto tifoso della Beneamata, non condivide l’idea che la vittoria di Cagliari sia stata inutile. E parla anche di Pioli, Conte e Simeone.

BIASIN SULLA VITTORIA DI CAGLIARI

“La vittoria con il Cagliari è stato il successo “meno celebrato di sempre”. La gente non ha detto “che bello, passo una bella domenica da interista”, ma “questo 5-1 vale niente”. Questa cosa, scusate, è illogica.
Tutti abbiamo capito che questo è un campionato anomalo e che ci sono 5/6 squadre che vincono quasi sempre, ma non è sufficiente per sentenziare “Pioli è inadatto”.
Il tecnico nerazzurro ha messo insieme 15 turni di campionato. In questa che, badate bene, non è una classifica “parziale”. Ma l’intera strada percorsa da Pioli in nerazzurro, è riuscito a mettere insieme 34 punti, 3 meno della Juventus prima. Un terzo posto “virtuale” (dietro anche al Napoli) che conta una fava in termini di “classifica finale”, ma dice molto dell’operato di Pioli. Ha perso gli scontri diretti? Può darsi, ma evidentemente c’è chi in questo periodo ha fatto peggio di lui. Lo dicono i numeri, non io”.

BIASIN E LE INDISCREZIONI DI MERCATO. ALLENATORI E GIOCATORI

Biasin poi esprime il suo pensiero anche a proposito di Pioli e del suo futuro, su cui iniziano a esserci le ombre di Conte e di Simeone, nonostante la media punti raggiunta in questi mesi.

“Conte? Simeone? Sono ovviamente tecnici validissimi e più “internazionali”, ma in questo momento parlare di loro ha poco senso, soprattutto se si crede ancora nel terzo posto. Chi insiste con “speriamo in Conte o Simeone” ha già ammainato bandiera bianca, secondo la logica, facile e assai poco utile, del “pensiamo al futuro perché il futuro è sempre bello”. Cazzate: chi cerca costantemente consolazione nel futuro avrà sempre paura del presente, anche se arriverà Conte, anche se arriverà Simeone, anche se arriverà l’ibrido “Contone” (o “Simeonte”), tecnico mitologico che mangia avversari e, almeno in teoria, sputa triplete”.

Dal suo profilo Facebook poi rende note alcune indiscrezioni di mercato. Con il suo insostituibile sense of humor.

“Cerco conferme sul presunto interesse dell’Inter per De Vrij e Sanchez, mi aspetto il solito “ma va, minchione” e, invece… “solo primi contatti”.
Che, converrete, è decisamente meglio di “ma va, minchione”. No?”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl