Tavecchio: “Polemiche sullo Scudetto post Calciopoli? La giustizia ha parlato, non aggiungo altro”

Il presidente della Figc Carlo Tavecchio è stato oggi intervistato da Sportitalia per esprimersi sulla querelle eterna del campionato 2005-2006, alla luce delle parole dell’ex Procuratore Federale Carlo Porceddu che ha definito non giusta la revoca del titolo alla Juventus e la successiva riassegnazione all’Inter: “Di questo argomento non posso parlare, la giustizia ha il suo corso, la giustizia ha i suoi pronunciamenti e io accetto quello che ha pronunciato ufficialmente, tutte le altre considerazioni non mi competono”.

PROGETTI IN VISTA

Tavecchio ha anche rivelato le sue promesse in vista delle elezioni federali: “Alla Serie A prometto che porterò il progetto per le seconde squadre, che credo sia di loro interesse. Alla Serie B, più risorse, se passa il mio progetto. E dirò anche di più: ho fatto un intervento recente per quanto riguarda la mutualità, cercando di spostare i termini dell’applicazione: se fosse stata attuata al 1° dicembre, ci sarebbe stato uno sconquasso nelle due Leghe inferiori, la B e la Lega Pro. Alla Lega Pro auguro di tutto cuore di recuperare ancora una parte di quella sua credibilità nella sua funzione. Ma se non sono d’accordo sull’indirizzo strategico della Serie A, bisogna sapere quali mezzi di contrasto hanno. Io ho dichiarato che c’è una complementarietà da creare tra le due Leghe e la Lega primaria, questo è il progetto”.

Sei qui: Home » News Inter » Tavecchio: “Polemiche sullo Scudetto post Calciopoli? La giustizia ha parlato, non aggiungo altro”