PAROLA ALL'AVVERSARIO - Saverio Pestuggia (violanews.com): "Pioli? Miglior acquisto dell'Inter da giugno"

PAROLA ALL’AVVERSARIO – Saverio Pestuggia (violanews.com): “Pioli? Miglior acquisto dell’Inter da giugno”


Lunedì, al “Meazza”, andrà in scena il posticipo della 14esima giornata del campionato di Serie A. La Fiorentina di Paulo Sousa farà visita all’Inter. Per la rubrica di Spazio Inter, Parola all’Avversario, abbiamo avuto il piacere di intervista Saverio Pestuggia, di violanews.com, che ringraziamo per la disponibilità a rispondere alle nostre domande.

Lunedì, al “Meazza”, la Fiorentina farà visita all’Inter: che partita ti aspetti di vedere?

“Una partita combattuta tra due squadre buone che stanno cercando la quadrature del cerchio. La Fiorentina in questo è un po’ più avanti dell’Inter che però vorrà vendicare la sconfitta dello scorso campionato”.

5 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte, per un totale di 20 punti e con una gara in meno: un avvio in linea con le aspettative, oppure il “pokerissimo” di pareggi grida vendetta?

“Purtroppo l’inizio non è stato esaltante soprattutto in casa anche perché Sousa ha cambiato la preparazione rispetto allo scorso campionato, mirando più alla durata per tutta la stagione”.

Un gradino sotto troviamo l’Inter. I nerazzurri, in pochi mesi, hanno cambiato tre allenatori e non hanno ancora trovato una loro identità: cosa pensi di Pioli e credi possa essere lui il nome giusto per far risalire la china alla Beneamata?

“Pioli è un tecnico preparato ed una persona per bene. E’ il miglior acquisto che ha fatto l’Inter da giugno ad ora. Gli auguro tutto il bene possibile da martedì in poi …”.

Considerando l’impegno in Europa, Paulo Sousa come affronterà l’Inter e chi farà partire dal 1’ a San Siro?

“In Europa la Fiorentina ha la quasi qualificazione in tasca per cui farà giocare le seconde linee. Tutti i titolari torneranno lunedì sera a Milano”.

jovetic

Capitolo mercato. Pur con le dovute smentite, si è parlato di un possibile scambio Jovetic-Badelj sulla tratta Milano-Firenze: che ne pensi?

“Jovetic non ha convinto a Milano e tornerebbe al volo a Firenze, ma lo stipendio da nababbo frena un po’ questa ipotesi. Non credo che l’affare Badlj possa essere correlato con la trattativa per riportare Jovetic a Firenze”.

L’Inter ha nomi qualitativamente importanti, ma un gioco non rodato e palesa ancora troppa incostanza. Chi e cosa temi possa far pendere le sorti del match in favore dei nerazzurri? C’è un nerazzurro a cui la Viola dovrà far maggiormente attenzione?

“Troppo facile fare il nome di Icardi, ma oltre a lui temo la voglia di tutto il gruppo di far vedere a Pioli chi sta allenando. Ci sono tanti giocatori nell’Inter che sulla carta fanno paura, ma fino ad ora hanno deluso le aspettative di tutti”.

I precedenti tra le due compagini hanno regalato sempre particolari emozioni. Specialmente negli ultimi anni, non sono mai stati confronti banali. Tre vittorie viola negli ultimi tre: dello stesso esito anche il prossimo, oppure i nerazzurri lo ribalteranno?

“Da parte mia faccio gli scongiuri, per tanti anni Milano è stata terra desolata per la Fiorentina, adesso le cose sono migliorate, ma non credo alla cabala e alle statistiche storiche”.

Infine, dove vedi Fiorentina ed Inter in classifica a fine stagione?

“Sicuramente sotto Juventus e Roma e forse anche Napoli. L’Inter ha tutte le carte in regola per essere in scia di queste tre. Il campionato è lungo e sono sicuro che Pioli saprà raddrizzare la barca nerazzurra. La Fiorentina invece per me è un gradino sotto i nerazzurri, ma sperare è sempre bene”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy