Infortunio Medel, il pitbull si fa male e la difesa dell'Inter si sgretola

Infortunio Medel e la difesa dell’Inter si sgretola


Infortunio Medel equivale a fine della solidità difensiva. Questo il messaggio che è passato ieri dopo l’uscita del cileno dal campo. Al suo posto entra Murillo, e da lì la difesa inizia a prendere imbarcate.

INFORTUNIO MEDEL E LA DIFESA NERAZZURRA SOFFRE

Verso la mezz’ora del primo tempo l’evento che non ti aspetti (e che non vorresti): infortunio Medel. Pioli stava facendo riscaldare già da qualche minuto Murillo. Il pitbull era sofferente da diversi minuti dopo uno scontro con Niang.

Medel tornava dalle tre giornate di squalifica, ed era visibilmente in fiducia. Non faceva passare nessuno. Addirittura in un’occasione si era lanciato in avanti per far ripartire l’azione nerazzurra. Roccioso come al solito, è stato molto presente anche nel giro palla nerazzurro, con passaggi precisi.

Poi il dolore diventa lancinante, ed è costretto a chiedere il cambio. Da lì inizia la sofferenza nerazzurra.

ESCE IL PITBULL E L’INTER PRENDE DUE GOL: COINCIDENZE?

Dopo la sostituzione i nerazzurri iniziano a soffrire vistosamente in difesa. Miranda-Murillo si conferma un tandem difensivo che può dare poche garanzie. Significativo, infatti, che con due difensori centrali di ruolo (Ranocchia e, appunto, Murillo) Pioli avesse deciso di affiancare Medel a Miranda.

Murillo nella prova complessiva gioca discretamente, ma l’affiatamento con Miranda è scarso. E’ l’intero reparto difensivo a soffrire dopo la sostituzione di Medel. Ansaldi, mal supportato dal centrale al suo fianco, si fa scappare Suso in occasione del primo gol.

infortunio medel milan inter

Nella ripresa il Milan dà vita a vari contropiedi. Su uno di questi ancora Suso non perdona i nerazzurri. Ed è Miranda stavolta a lasciar passare lo spagnolo. Entrambi i gol vengono presi sul centro-sinistra (dalla prospettiva dell’Inter), proprio la fetta di campo in cui prima c’era Medel.

Difficile, quindi, pensare che si possa trattare di una semplice coincidenza.

Le speranze ora sono due: che l’infortunio di Medel non sia grave e che l’Inter, nel mercato di gennaio, acquisti un difensore centrale all’altezza. Perché in Italia, come sempre, va avanti chi prende meno gol. Ed ecco spiegato il cattivo posizionamento in classifica dei nerazzurri.

QUI I DETTAGLI SULL’INFORTUNIO DI MEDEL

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy