TS - Gabigol scalpita, vuole essere utilizzato anche in gare ufficiali

TS – Gabigol scalpita, vuole essere utilizzato anche in gare ufficiali

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Per ora l’Italia di Gabigol sorride solo quando arriva un’amichevole. Questa mattina l’attaccante brasiliano sarà tra i protagonisti del test con il Chiasso.

Questo 20enne, inserito nell’elenco delle maggiori promesse mondiali, è ancora fermo ai 21 minuti ufficiali disputati a fine settembre a San Siro con il Bologna entrando nel secondo tempo dalla panchina. Sembrava il primo assaggio con un’Inter lanciata da tre vittorie consecutive, invece poi non è più successo niente: nessuno spazio in campionato per scelte tecniche, nessuno spazio in Europa League per mancata iscrizione nell’elenco. De Boer non gli ha più concesso alcuna chance: l’ex allenatore nerazzurro ha ripetuto spesso che Gabigol non era in condizione di giocare e sarebbe stato un danno rischiarlo, riporta TuttoSport.

gabigol-pioli

E’ probabile che anche il difficile ambientamento del brasiliano abbia convinto i proprietari di Nanchino della necessità di tenere conto delle particolarità del calcio italiano, scegliendo un tecnico già esperto del nostro campionato come Pioli. Ora toccherà a lui far rendere al meglio il 20enne ex Santos. Il tecnico emiliano approfitterà dei suoi pri- mi giorni interisti per capire se il numero 96 è pronto per aumentare il suo minutaggio ufficiale.

Il morale dell’attaccante non è chiaramente dei migliori. La sensazione dello spogliatoio è che sia giusto proteggere Gabigol in questo momento così delicato della squadra. Se Pioli riuscirà a invertire la tendenza, il brasiliano sarà uno dei primi a beneficiarne. Gabigol sembra sempre più malinconico. E iniziano già a circolare ipotesi di prestiti a gennaio per giocare di più altrove. Pioli dovrà cercare di restituirgli il sorriso perché i gol in amichevole ormai non possono più bastare.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy