David Endt: "L'Inter è come una puttana. Io l'avevo detto subito a Frank di non andare"

David Endt: “L’Inter è come una puttana. Io l’avevo detto subito a Frank di non andare”


Dalle colonne di De Volkskrant si evince come a molti non sia andato giù l’esonero e soprattutto le modalità con cui è stato trattato mister de Boer dal club nerazzurro.

A parlare è David Endt, ex team manager dell’Ajax e amico di Frank de Boer, che non usa mezzi termini per descrivere la realtà nerazzurra e le chiare difficoltà che ci sono a sedersi su quella panchina: “L’Inter sembra una bella signora nera e azzurra, in realtà è una puttana!”.

de-boer-inter

Già dalle prime parole si può capire come sia vista la società di Corso Vittorio Emanuele ed il suo operato, ma andando avanti il dirigente spiega: “Volevano creare una squadra bella e vincente e dato ciò che aveva fatto con l’Ajax, hanno pensato a Frank. Ma era chiaro fin da subito che sarebbe stata una missione impossibile. Io glielo dissi e lo misi in guardia da quel mondo di squali. Ma il nome Inter è troppo grande e per le ambizioni di Frank era irresistibile, così è andato. Ma la preparazione era stata fatta da Mancini, che poi se n’è andato e tutti i problemi erano in mano a de Boer.

L’ex dirigente chiude con un presentimento: “Detto che per tutti era una missione impossibile, quando magari verrà licenziato anche il prossimo tecnico, allora si dirà che a Frank non è stato dato il tempo di lavorare…”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy