GdS - Dopo la bufera, l'Icardi rinnovato: Maurito bisogna guidare l'Inter!

GdS – Dopo la bufera, l’Icardi rinnovato: Maurito bisogna guidare l’Inter!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

C’è la pausa delle Nazionali, ma Mauro Icardi, ancora una volta, non è stato preso in considerazione dal commissario tecnico dell’Argentina, nonostante segni un goal ogni due occasioni. Non è mica un problema per il capitano nerazzurro, che fra poco diventerà il giocatore dell’Inter più pagato: bisogna riprendere dalla partita col Palermo e continuare a segnare, trascinando i compagni e riconquistando i tifosi, delusi dalle uscite social della moglie e agente di Maurito.

Il rinnovo (quasi 5 milioni di euro fino al 2021 ed una clausola rescissoria da 110 icardimilioni di euro) verrà annunciato tra la partita col Pescara (11 settembre) e quella con la Juventus (18 settembre): squadre con cui Maurito è letteralmente esploso ai tempi della Sampdoria (poker al Pescara in un 6-0 blucerchiato e doppietta allo Stadium espugnato per la seconda volta dopo l’Inter).

Icardi, inoltre, è l’unico titolarissimo, insieme ad Handanovic, che si allena alla Pinetina ed è soprattutto l’unico a non avere un doppione in rosa: Eder, Palacio o Gabigol si possono soltanto adattare al suo ruolo. Intanto con de Boer il rapporto è stimolante e pieno di suggerimenti per diventare un centravanti moderno che partecipa di più alla manovra senza perdere il killer instinct fondamentale per un attaccante  come lui. L’applicazione c’è e come riporta la Gazzetta dello Sport, anche a costo di prendere pallonate: particolare l’esercitazione che prevedeva il colpire la traversa calciando dal limite dell’area. Icardi e Miangue hanno fallito e quindi sono stati presi scherzosamente a pallonate dai compagni: il feeling coi compagni è ritrovato, adesso bisogna segnare con continuità e trascinare, da capitano, l’Inter alla vittoria.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy