TS - L'Inter stecca la prova di maturità. Ora sono tanti i dubbi nella testa di Mancini

TS – L’Inter stecca la prova di maturità. Ora sono tanti i dubbi nella testa di Mancini

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il verdetto sancito al fischio finale di Inter-Carpi di domenica 24 gennaio pesa come un macigno sulle spalle e nelle coscienze di tutti i tifosi interisti. Sono in molti infatti ora a chiedersi dove possa arrivare questa squadra. È ancora da Scudetto? Difficile. È almeno da terzo posto?

Nel brutto pareggio rimediato tra le mura amiche del “Giuseppe Meazza” contro un Carpi modesto ma che non ha rubato nulla, nella testa di molti è forse venuta meno anche quest’ultima convinzione, quella che fino ad un mese fa dalla testa della classifica sembrava una solida certezza. Quella squadra compatta, tenace e combattiva sembra essersi completamente persa, tra le mille incertezze di modulo, uomini ed identità di gioco. Questo è quanto evidenzia il quotidiano torinese Tuttosport nella sua edizione odierna, nella quale parla di una squadra ancora acerba ed immatura per poter ambire non solo al titolo, effettivamente fuori portata vista l’evidente superiorità di Juve e Napoli, ma perfino a quel terzo posto fondamentale per far quadrare bilancio e ambizioni del club. Il primo a sostenerlo è lo stesso tecnico nerazzurro nel post partita, un Roberto Mancini raramente così abbattuto e deluso dai suoi giocatori. “Non riusciamo mai a chiudere le partite. Gli attaccanti non posso sbagliare certi goal. Giocando così non siamo da terzo posto“.

Questo il sunto del Mancio pensiero al termine di un match negativo ma speculare agli altri di questo inizio 2016. La sua Inter dà infatti l’impressione di non avere più quella carica, quella cattiveria agonistica di inizio stagione, bensì assomiglia molto ad una squadra non ancora all’altezza di certi traguardi, capace di giocare su alti livelli solamente quando si presenta una gara di cartello e carica di motivazioni. La confusione tattica ed il continuo cambiamento di uomini e moduli di certo non aiuta ma è nella testa dei giocatori il problema principale. Riuscirà il tecnico jesino a riportare quella mentalità vincente mostrata durante l’eccelente prima metà di stagione?

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy