Mancini: "Berardi? Era espulsione sicura. Oggi e contro la Lazio due sconfitte assurde"

Mancini: “Berardi? Era espulsione sicura. Oggi e contro la Lazio due sconfitte assurde”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nel post-match di Inter-Sassuolo Roberto Mancini è intervenuto ai microfoni di Premium.
Ecco le parole del tecnico nerazzurro:

“Come definire questa sconfitta? Mancanza di lucidità nelle occasioni che abbiamo avuto, ma il Sassuolo nel secondo tempo ha creato ben poco. Noi offensivi e sbilanciati, ma il rigore è un erroraccio. Questo è il calcio, bisogna accettarlo. Rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo. Ljajic ha avuto due-tre palle clamororse, loro quella di Missiroli e la punizione. Sapevamo che sarebbe stata dura col Sassuolo, con le occasioni che abbiamo avuto dovevamo vincerla. Berardi? La regola non l’ho fatta io, era esplusione sicura. Doveri è sempre perfetto con noi, non sbaglia mai… Era lì a due metri, l’assistente uguale. Era espulsione sicura. Lui è sempre molto preciso con noi, per me è da rosso sicuro. Berardi per carità, come giocatore è un gran giocatore. Abbiamo ancora centrocampisti imballati, abbiamo sbagliato troppi gol in uscita. Concediamo troppi palloni, dobbiamo migliorare questo. Due sconfitte assurde, dovevamo prendere 4 punti ne abbiamo presi 0. Facciamo errori e paghiamo troppo. Sconfitte a San Siro? E’ così. Meglio vincere 1-0 che perdere 1-0, abbiamo creato, pazienza”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy