Club-Nazionali: Una sfida sempre aperta

Club-Nazionali: Una sfida sempre aperta


Tra i Club e le Nazionali c’è una sfida ed una disputa che silenziosa e strisciante è sempre accesa e, tranne in rari casi, viene lasciata sotto traccia e mai dichiarata, ma di tanto in tanto lascia strascichi, litigi e, metaforicamente parlando, “vittime”.
Le vittime, a turno, possono essere i club, i calciatori, gli allenatori ed i ct delle nazionali.

L’Inter è una di quelle squadre, essendo di vertice e piena di nazionali di tutto il pianeta, che è sempre stata molto al centro di questa disputa.

Ultimo in ordine di tempo è da prendere in esame l’esempio di Jovetic.
Il montenegrino, linfa, estro ed anima della nuova Inter di Mancini, ha avuto un’elencazione del bicipite femorale della coscia sinistra e per questo salterà, ormai certamente, l’importante match di domenica contro la Sampdoria, ma ciò sembra non farla desistere dalla chiamata del suo ct.
Per la sua nazionale sembra essere troppo importante la partita di qualificazione che si svolgerà la prossima settimana ed il giocatore, nonostante il parere contrario dello staff medico nerazzurro e soprattutto di Mancini, sembra disposto a rispondere presente.

Come non ricordare, però, anche il recente caso Murillo che, a causa della frattura al setto nasale rimediata nell’ultima Coppa America, ha dovuto posticipare l’inizio della sua preparazione agli ordini del Mancio.

O basti pensare al “duello” messo in scena dall’Inter con tutto il suo staff, Walter Mazzarri, Hugo Campagnaro ed il ct della nazionale albiceleste, che convocava e quasi obbligava il difensore a partecipare anche alle amichevoli , nonostante l’infortunio patito e dimostrato dal giocatore.

Uno dei casi più eclatanti però fu, ovviamente, quello di Luis Nazario da Lima detto Ronaldo.
Sì, il Fenomeno. Nessuno si è mai dimenticato delle sue partite giocate con i verdeoro non di certo al meglio della condizione fisica e ben stampata nella memoria dei tifosi di tutto il mondo c’è l’immagine di uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, scendere in campo al limite, o forse oltre il limite, dell’osceno nella famosa finale tra Brasile e Francia nei Mondiali del 1998.

Da una parte il giocatore, che sente troppo forte il richiamo dei propri colori nazionali per tirarsi indietro, dall’altro i Club che investono tempo, soldi e risorse per far allenare, giocare e maturare i propri investimenti e rischiano di veder sfumare tutto per un infortunio in un’amichevole o in una partita che, a loro, non porta nulla.

Addirittura, qualche tempo fa, c’è chi aveva ipotizzato che i Club avrebbero dovuto esigere un rimborso economico qualora i propri assistiti avessero subito un infortunio giocando con le rispettive nazionali, ma la diatriba è tutt’altro che conclusa e sembra dover rimanere aperta per molto tempo.

ULTIME NOTIZIE

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl