TS - Inter e Torino pronti alle buste per Benassi

TS – Inter e Torino pronti alle buste per Benassi

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Il quotidiano torinese Tuttosport ha trattato del caso Benassi, una delle ultime comproprietà ancora attive.

Il cartellino del giocatore è dal gennaio 2014 diviso a metà tra i granata e i nerazzurri, quando fu inserito nella trattativa che condusse D’Ambrosio a Milano ed il termine di questa compartecipazione è la prossima sessione di mercato, con i due club che devono trovare un’accordo sul prezzo.

Il giovane, 1994, non trova spazio nel progetto tattico di mister Mancini, per cui l’Inter di fatto non ha un vero e proprio interesse nel riportarlo alla base, ma dall’altra parte l’intenzione è quella di monetizzare al massimo. Benassi ha dimostrato durante tutta questa stagione di saper stare in campo in Serie A e, sebbene qualche scivolone, il quotidiano torinese non ricorda altri 1994 così capaci di mantenere la maglia da titolare nella massima serie.

Proprio per questi motivi il Torino è intenzionato ad acquistare anche la parte mancante del cartellino, ma fa una valutazione differente rispetto all’Inter. Per i nerazzurri, infatti, l’affare si potrebbe chiudere su una cifra pari a 2,5 milioni di euro, per una valutazione complessiva del giocatore di 5 milioni.

I granata, da parte loro, fanno considerazioni decisamente differenti. Cairo non vorrebbe sborsare più di un milione per trattenere il giocatore. Probabile che si riesca ad incontrarsi a metà strada come spesso accade in queste situazioni, magari trovando delle contropartite tecniche da inserire nell’affare, ma non è da escludere la possibilità di arrivare alle buste, soprattutto se il ragazzo dovesse nel frattempo divenire oggetto del desiderio di altre società.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy