Genoa-Inter, le pagelle: Icardi il migliore, Ranocchia serata horror

Genoa-Inter, le pagelle: Icardi il migliore, Ranocchia serata horror


Pagelle dell’anticipo della 37esima giornata di Serie A, Genoa-Inter vede la vittoria dei padroni di casa in una gara ricca di emozioni.

Handanovic 5,5 (90′) – Insufficienza dettata dal grave errore in coabitazione con Ranocchia che consente il pareggio del Genoa. Prima dello sfortunato episodio è strepitoso su Lestienne più volte ma il pasticcio del 2-2 e l’impossibilità di far qualcosa sul colpo di testa di Kucka lo fa naufragare insieme a tutto il reparto difensivo.

D’Ambrosio 5 (86′) – Nella serata di grande difficoltà del reparto difensivo ci mette del suo facendosi saltare da Edenilson, Lestienne e Pavoletti. Su quest’ultimo fa il fallo che gli costa l’ammonizione e da diffidato salterà l’ultima gara stagionale. (86’Puscas s.v.)

Ranocchia 4,5 (90′) – Sorpreso da Lestienne sul primo errore di Juan Jesus continua a giocare senza la cattiveria necessaria che, per esempio, Burdisso e Roncaglia hanno da vendere. Sta a guardare Pavoletti colpire la traversa e sul 2 a 2 compie la frittata spalancando le porte al pareggio del Genoa.

Juan Jesus 5 (90′) – Indeciso al ritorno da centrale difensivo pasticcia più volte con Lestienne, si salva su Iago in una chiusura ma è parte integrante dell’errore che dà il 2-2.

Nagatomo 5,5 (90′) – Primo tempo dopo 32″ poi non si vede più, soffre la fisicità di Pavoletti e non dà mai garanzie in difesa.

Kovacic 6 (90′) – Propositivo ed ispirato all’inizio si perde col progredire della gara, nel ruolo di interno ha grosse difficoltà ed è il più picchiato dai giocatori genoani.

Medel 5,5 (90′) – Non si può certo chiedere al cileno di impostare l’azione ma è spesso lasciato troppo solo a “far la guerra” con Genoa e le amnesie difensive dei suoi compagni, ci prova ma non incide.

Brozovic 5 (76′) – Sbaglia di testa un gol già fatto nel primo tempo, si vede poco e solo nell’assist per un gol annullato a Icardi, nervoso battaglia con Kucka ma oggi non è giornata, la traversa colpita è il riassunto della serata no. (Dal 76’Shaqiri s.v.)

Hernanes 6 (90′) – Genio e sregolatezza, l’apertura per Icardi nel vantaggio interista è pregevole, poi è vittima del nervosismo che lo costringe ad essere ammonito, il palo gli nega il gol che avrebbe cambiato il volto alla partita.

Palacio 6,5 (76′) – Non lo vedi per mezzora poi aiutato dall’assist di Icardi ha la freddezza per segnare il 2 a 1. Sfortunato quando scivola nel possibile gol del 3 a 2 su buon lancio di Kovacic, costringe De Maio all’ammonizione, solito cuore e polmoni ma oggi non basta. (Dal 76′ Bonazzoli s.v.)

Icardi 6,5 (90′) – Il migliore dei suoi, la gara di oggi dice quanto sia importante per l’Inter, fa a spallate con Burdisso e Roncaglia, segna e gli vengono annullati 2 gol in 10 secondi, un record, sul finale di partita recrimina per un rigore che sembra sacrosanto con Maurito involato verso Perin. Raggiunge Tevez in vetta ai marcatori.

Mancini voto 5 – Se vuole far nascere una nuova grande Inter deve dare ai sui grinta e attenzione che anche oggi vengono a mancare. La difesa sbaglia cose elementari e alla fine le paga a caro prezzo.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl