GdS – Milan-Inter, Mancini dispensa consigli. Ecco come si muoveranno gli 11 nerazzurri

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport focalizza la propria attenzione su come scenderà in campo l’Inter domani sera nel derby. Saranno tutti gli undici titolari sottoposti all’esame Mancini, domani si saprà il risultato. Intanto ecco le indicazioni che da loro il tecnico nerazzurro:

La partita di Kovacic – Il numero dieci nerazzurro viene catechizzato da Mancini: il tecnico gli insegna come guardare la verticale oltre che come divincolarsi dagli avversari. Il croato dovrà anche arretrare quando serve (per rinfoltire la mediana) e riparte palla al piede, sapendo anche servire al momento giusto gli inserimenti, ad esempio, di Guarin. Le qualità ci sono, ma Kovacic deve smaliziarsi dal punto di vista tattico e comportamentale.

M’Vila come Yaya Touré e Vieira – Avendo Menez di fronte, M’Vila, che si trova davanti alla difesa, dovrà essere aiutato o dal centrale difensivo o da uno dei centrocampisti che si abbassa. Il suo sarà un arduo compito, ovvero quello di trovare le giuste linee di passaggio e fermare sul nascere le offensive rossonere. Lo stesso ruolo ricoperto nelle vecchie squadre di Mancini da due glorie del calcio, Yaya Touré (col Mancio al City) e Patrick Vieira (nerazzurro ai tempi proprio dello jesino).

Guarin e Kuzmanovic di ferro, gli esterni fondamentali –  I due centrali di centrocampo, Guarin e Kuzmanovic, dovranno, oltre che saper affrontare l’1 contro 2, anche inserirsi con i tempi giusti e combattere con forza lì in mezzo. Gli esterni, invece, dovranno essere attenti nell’1 contro 1: essendo Nagatomo e Dodò due molto offensivi dovranno essere cauti, e uno dei due (il brasiliano) salirà con più frequenza rispetto all’altro.

Fronte offensivo, quante varianti Palacio e Icardi giocheranno in avanti, con la possibilità che i due facciano dei movimenti sugli esterni per far allargare la difesa ed aprirla ad un Kovacic versione falso nueve. Oltre a questa possibilità, c’è quella di vedere, in alcuni frangenti del match, un altro tipo di formazi0ne: si passerà spesso dal 4-3-1-2 iniziale al 4-2-3-1, con Kuzmanovic che arretra al fianco di M’Vila, Icardi unica punta e tre trequartisti alle sue spalle (Guarin, Kovacic e Palacio).

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook