Il ritorno del profeta nerazzurro

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo un avvio di campionato non certo strepitoso,  il profeta nerazzurro sembra essere tornato quello dei tempi migliori. A frenare la sua ascesa delle ultime settimane ci ha pensato un piccolo infortunio, il brasiliano infatti è uscito durante la partita con la Sampdoria per una contrattura. L’aduttore è “carico”, stamattina sosterrà un provino ma l’impressione è che non si andrà oltre ad un’iniziale panchina.

Un’importante defezione per il centrocampo nerazzurro, con Hernanes e Kovacic che partita dopo partita stanno entrando sempre più in simbiosi. Nella conferenza di ieri il tecnico Mazzarri aveva fatto notare come l’iniziale ritardo di condizione del profeta fosse la naturale conseguenza del mondiale brasiliano.

Dopo la prestazione disastrosa contro la Fiorentina, la sosta delle nazionali ha concesso ad Hernanes ben 15 giorni di allenamenti per ritrovare la condizione adatta. Il piglio con cui è entrato nella gara contro il Napoli ha immediatamento spazzato via i dubbi che aleggiavano sul suo acquisto. Personalità, grinta, voglia di trovare la rete gli hanno fatto collezionare un palo nel primo tempo ed un gol allo scadere, bello quanto fondamentale. L’ex laziale si è poi pienamente riconfermato nelle partite contro Cesena e Sampdoria, permettendo al centrocampo nerazzurro di avere quel cambio passo e quelle incursioni che tanto erano mancate nelle prime giornate di campionato.

Il piccolo acciacco patito nel secondo tempo della partita contro i blucerchiati, costringerà probabilmente il profeta ad un’iniziale panchina questa sera, ma in caso di emergenza Walter Mazzarri sicuramente ricorrerà a quella che è una delle migliori pedine dello scacchiere nerazzurro.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook